“La stella di Andra e Tati” per non dimenticare

0
300

LADISPOLI – Con la proiezione del cartone animato “La stella di Andra e Tati”, la storia delle sorelle Bucci, due bambine di 4 e 6 anni deportate ad Auschwitz-Birkenau, e ritrovate al termine della guerra dalla madre Mira, ricordando i numeri tatuati sulle braccia ha preso via l’incontro al Teatro Vannini per i ragazzi delle classi quinte dell’Isis Di Vittorio.

“Una mattinata molto toccante – ha detto l’Assessore Francesca Lazzeri, in rappresentanza dell’amministrazione – che ha visto la partecipazione di due rappresentanti della Comunità Ebraica, la signora Liliana Fornari ed il signor Angelo Di Cave, che hanno raccontato a tutti i presenti con dovizia di particolari la loro vita di bambini in fuga durante la Guerra. Non è la prima volta che i nostri ragazzi hanno l’opportunità di ascoltare la Storia dai suoi protagonisti: molti sono stati i racconti che ci ha lasciato Alberto Sed, deceduto lo scorso anno, nei tanti incontri avuti con gli studenti della nostra città”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY