Incontro con Dante al Castello di Santa Severa

353

SANTA MARINELLA – Nel suggestivo Castello di Santa Severa, importante contenitore culturale della Regione Lazio, in occasione del GEP –  Giornate Europee del Patrimonio 2020 la più estesa e partecipata manifestazione culturale d’Europa organizzata dal MiBACT, l’attore e regista Agostino De Angelis, porterà in scena il 26 e 27 settembre 2020 alle ore 20.00, un adattamento teatrale itinerante sulle tre cantiche della Divina Commedia di Dante Alighieri dal titolo “Incontro con Dante nei Castelli e nelle Antiche Dimore”, così il Castello di S.Severa, spazio   della Regione Lazio gestito da LAZIOcrea in collaborazione con il Comune di Santa Marinella, ArtBonus e CoopCulture aderisce alle Giornate Europee del Patrimonio con aperture straordinarie serali e uno spettacolo teatrale itinerante. Gli eventi speciali del Castello di Santa Severa sono sostenuti da Poste Italiane.

Già noto il De Angelis per le numerose rappresentazioni dell’omnia opera in siti culturali internazionali, come la Valle dei Templi, il Teatro Greco di Siracusa, Castello Ursino di Catania, Castello Piccolomini di Celano, Castello Angioino Aragonese di Gallipoli, Teatro Antico di Segesta, Necropoli Etrusca della Banditaccia di Cerveteri, Area Archeologica di Alba Fucens, Terme di Traiano di Civitavecchia, Castello Manfredonico di Mussomeli, Castello Eurialo di Siracusa, la Villa Reale di Monza, solo per citarne alcuni; ha scelto il Castello di S. Severa e il Borgo, visto l’importanza storica che questo riveste sin dai tempi antichi fino ai giorni nostri, come palcoscenico naturale per il teatro. Un luogo perfetto per ambientare il viaggio dell’uomo verso le libertà morali e la fede, un viaggio in cui incontrare il mito, la storia e i personaggi simbolo dell’immaginario collettivo dell’opera con presentazione e introduzione ai canti dell’artista Ombretta Del Monte.

Lo spettacolo rientra nel Progetto Nazionale di Promozione e Valorizzazione 2020 nato all’interno di un percorso di teatro itinerante ideato dallo stesso De Angelis in collaborazione con la dott.ssa Desirée Arlotta e organizzato dall’Associazione Culturale ArchéoTheatron, che da anni lavorano alla messa in scena di percorsi storici e letterari in suggestivi luoghi italiani. Come di consueto, il regista oltre al coinvolgimento di professionisti porta in scena realtà artistiche del territorio, tra i quali nel ruolo di Virgilio l’attore Leonardo Imperi e gli allievi della Compagnia “La Valigia dell’Attore” di Ladispoli, gli allievi del corso di Cinema curato dall’Associazione Santa Marinella Viva di Sonia Signoracci, le coreografie sono a cura della Lombardo Academy, Ninuphar Eventi e Obelix Danza Academy, l’accompagnamento musicale dei musicisti Chiara Ascenzo e Michele Forese dell’Orchestra Giovanile Massimo Freccia di Ladispoli e di Emiliano Negro, fotografia di scena di Valerio Faccini e le riprese video di Francesca Baldasseroni.

Lo spettacolo sarà ad ingresso libero fino ad esaurimento posti con prenotazione obbligatoria rispettando le normative Anti-Covid, mail archeotheatron.ass@gmail.com cell. 349 4055382.