Cento volte Pasolini, emozionante incontro con il Professor Castiello a Cerveteri

CERVETERI – Si apre con una grande partecipazione di appassionati la rassegna che il Professor Michele Castiello, Docente di Storia del Cinema UPTER Roma, ha organizzato a Cerveteri per omaggiare le figure di Pier Paolo Pasolini, di cui quest’anno ricorrono i cento anni dalla nascita, e Anna Magnani, “Nannarella”, una delle icone della romanità sul grande schermo insieme ad Alberto Sordi e Aldo Fabrizi.

Il Professor Castiello, con la solita e comprovata conoscenza cinematografica ha accolto i presenti con un sentito e toccante omaggio personale alla cinematografia e all’attività di Pier Paolo Pasolini, ricordando la Magnani e illustrando i numerosi appuntamenti della rassegna che sino a fine maggio lo vedrà impegnato all’interno dell’Aula Consiliare del Granarone con le proiezioni dei film più importanti di questi due straordinari personaggi della cultura italiana. Apprezzatissimo e sentito anche l’intervento della Dottoressa Simona Zecchi, autrice del libro “L’inchiesta spezzata di Pier Paolo Pasolini” e della Dottoressa Rosella Lisoni della DIBAF – Unitus dell’Università della Tuscia.

A portare i saluti dell’Amministrazione comunale, il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci e l’Assessora alle Politiche Culturali Federica Battafarano.

“Il Professor Michele Castiello è sinonimo di qualità, conoscenza e profondo amore per il cinema – dichiara Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali del Comune di Cerveteri – già in tante occasioni con il Professor Castiello c’è stata ampia occasione di collaborazione e promozione dell’eccellenza cinematografica italiana. Le rassegne organizzate infatti negli anni passati, dedicate allo stesso Pasolini che alla straordinaria e da poco scomparsa Monica Vitti infatti, hanno richiamato un pubblico sempre più numeroso. A Michele Castiello, persona estremamente apprezzata in città e da tutti gli appassionati di grande cinema, il mio più affettuoso in bocca al lupo per il proseguo della rassegna, che sono certa rappresenterà un ulteriore punto di forza dell’offerta culturale della nostra città”.

Il prossimo appuntamento è per sabato 12 marzo alle ore 16:30 all’interno dell’Aula Consiliare del Granarone con la proiezione del film capolavoro “Il Decameron”, film del 1971 scritto e diretto da Pier Paolo Pasolini, tratto dall’omonima opera di Giovanni Boccaccio.

Nel cast, Ninetto Davoli e Franco Citti. Il film incassò circa quattro miliardi e mezzo di lire, classificandosi secondo dietro “…continuavano a chiamarlo Trinità” tra i migliori incassi della stagione 1971-72. Il Decameron detiene ad oggi il sedicesimo posto nella classifica dei film italiani più visti di sempre con 11.167.557 spettatori.