Anche Cerveteri sostiene l’arrivo di Caravaggio al borgo di Palo

0
171

CERVETERI – L’Amministrazione comunale di Cerveteri scende in campo per sostenere la tesi che il grande pittore Caravaggio potrebbe aver vissuto le ultime ore della sua vita sul nostro litorale dopo essere sbarcato ed imprigionato nella fortezza Odescalchi nel borgo di Palo. Col patrocinio dell’assessorato politiche culturali è stato organizzato un doppio evento per venerdì 31 gennaio e sabato 1 febbraio in Sala Ruspoli a Piazza Santa Maria dove si svolgeranno un mostra di quadri del pittore lombardo ed il convegno “Quando Caravaggio sbarcò a Cerveteri”.

In occasione del convegno, dal giorno 31 gennaio, saranno esposte le copie museali delle opere di Caravaggio realizzate dai pittori Felicia Caggianelli, Sergio Bonafaccia e Stefano Martini.

“Abbiamo patrocinato con interesse questi due eventi – afferma l’assessore alla cultura Federica Battafarano – perché Cerveteri ritiene doveroso, attraverso l’intervento di autorevoli relatori ed esperti storici, sollevare dubbi e proporre nuove ipotesi a 410 anni dalla morte del grande pittore. Abbiamo deciso di ospitare anche a Cerveteri il convegno organizzato dal periodico Tracciati d’Arte per discutere tutti insieme l’inchiesta giornalistica che si pone l’obiettivo di porre in evidenza come Caravaggio, dopo essere approdato nel borgo di Palo, malato e debilitato, difficilmente potrebbe aver camminato sulla spiaggia sotto il sole di luglio fino a Porto Ercole dove avrebbe trovato la morte. Invitiamo i cittadini a partecipare sia alla mostra delle opere di Michelangelo Merisi in programma dalle ore 16,30 del 31 gennaio, sia al convegno in programma sabato 1 febbraio, dalle ore 16,00, presso la sala Ruspoli in piazza Santa Maria a Cerveteri”.

Interviene in merito anche il Sindaco di Cerveteri Alessio Pascucci, che dichiara: “Tracciati d’Arte sta portando avanti un percorso culturale davvero straordinario sul genio di Caravaggio. In questi mesi hanno esposto queste opere meravigliose anche nei Comuni limitrofi, organizzando dibattiti che hanno sempre riscosso un ampio successo ed una grande partecipazione di pubblico. Non ultimo, l’evento organizzato la scorsa settimana a Cerenova, presso la Parrocchia San Francesco d’Assisi, dove ho avuto il piacere di prendervi parte. Invito dunque tutti gli appassionati d’arte a non mancare a questo appuntamento davvero speciale, che come Comune siamo orgogliosi di poter sostenere e patrocinare”.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY