Regione. Tidei, Cavallari e Panunzi plaudono al nuovo Bilancio

780

ROMA – “Esprimiamo grande soddisfazione per l’approvazione di alcuni emendamenti alla legge di stabilità regionale 2020 e al bilancio di previsione 2020-2022 che danno ai Comuni fondi per la viabilità, riqualificazione dei centri storici, iniziative culturali, associative, sportive e non solo. Grazie alle modifiche introdotte sono previste risorse anche per dotare le riserve naturali di figure in grado di consentire loro piena operatività, oltre a misure di ostegno dell’autotrasporto, del ripopolamento ittico per le acque interne e tanti altri interventi”. Lo dichiarano, in una nota congiunta, i consiglieri regionali del Lazio Marietta Tidei e Enrico Cavallari (Italia Viva). “Le modifiche diventano parte integrante di un bilancio coraggioso. Diamo infatti ossigeno alle imprese e alle attività produttive del Lazio, ma anche attenzione alle infrastrutture, al miglioramento della viabilità e favoriamo l’erogazione dei servizi sanitari. Sosteniamo le famiglie con numerosi interventi sugli asili nido e non solo. Le azioni chiave sono sostegno ai Comuni, impulso al rilancio delle infrastrutture e della crescita, riduzione delle tasse e aumento dei livelli essenziali delle prestazioni”, aggiungono. “Esprimiamo grande soddisfazione per il lavoro svolto in questi giorni dal Consiglio, un lavoro corale, saldamente orientato alle necessità di cittadini ed imprese, lavoro a cui Italia Viva del Lazio continuerà a dare seguito nel collegato che arriverà in Consiglio a gennaio”, concludono.

Soddisfatto anche il vice presidente della Decima commissione Enrico Panunzi (Pd), soprattutto per le ricadute della manovra sul territorio viterbese: “Il testo contiene alcune mie proposte pensate per il nostro territorio, i suoi comuni e la tutela delle sue risorse ambientali – afferma Panunzi -. Sono previsti 6 milioni di euro in più, nel triennio 2020-2022, per il ‘fondo per il consolidamento finanziario e la perequazione infrastrutturale dei comuni del Lazio’. Ci sono 200mila euro, nel triennio 2020-2022, per gli enti di gestione delle aree naturali, perché possano effettuare interventi di manutenzione straordinaria delle strutture dei parchi. Ci sono 600mila euro aggiuntivi, per il triennio 2020-2022, per la prevenzione dei danni causati dalla fauna selvatica nelle aree protette. Sono stati inseriti 400mila euro, nel triennio 2020-2022, per realizzare nuovi impianti di miscelazione delle acque. Una problematica molto sentita nella nostra provincia. Al riguardo la Regione Lazio si è già mossa in questa direzione, nella Conferenza Stato Regioni, per ottenere 4 milioni di euro da usare per interventi strutturali, che ci libererebbero dai dearsenificatori, i cui costi di gestione sono altissimi. Altri 400mila euro sono stati messi in bilancio per la promozione e la valorizzazione dei laghi, con progetti di rinaturalizzazione e di tutela dall’inquinamento. Solo nella Tuscia, per esempio, penso ai laghi di Bolsena e Vico. Inoltre, ho proposto d’inserire una modifica per uno degli indicatori di rischio per l’utilizzazione continuativa dell’anticipazione di tesoreria. Ancora una volta tutto il Consiglio regionale ha svolto un ottimo lavoro. La maggioranza si dimostra attenta alle istanze che arrivano dai territori e vicina alle persone. Prosegue la stagione delle riforme delle giunte Zingaretti, che hanno portato il Lazio a essere una regione modello in campo economico, sociale e culturale”.