Regione. Porrello (M5S): “Bene linee guide Ministero su idrogeno, Regione Lazio collabori”

14

ROMA – “La pandemia ha rallentato, in certi casi bloccato, interi settori, ma fortunatamente non la ricerca per lo sviluppo sostenibile, come nel caso dell’idrogeno, un vettore energetico che è stato anche al centro di un webinar che ho organizzato nelle scorse settimane. È quindi motivo di soddisfazione che il MUR abbia pubblicato sul proprio sito le prime linee guida per la ricerca italiana sull’idrogeno, riconoscendo il ruolo centrale che questo avrà per il nostro nell’ambito del Green Deal europeo e del programma quadro per la ricerca e l’innovazione Horizon Europe”.

Lo dichiara Devid Porrello, Consigliere M5S Lazio e Vicepresidente del Consiglio Regionale, che aggiunge: “Lo stesso ministro Patuanelli oggi ha ben spiegato come, con investimenti mirati e sinergia pubblico privato, l’Italia possa ambire da qui a cinque anni a diventare un importante competitor nella produzione di idrogeno verde. Le linee guida si inscrivono nella Strategia Italiana Ricerca Idrogeno (Siri), e sono state redatte con il contributo di autorevoli esperti provenienti da atenei ed enti pubblici di ricerca nazionali ed hanno affrontato quegli argomenti che, nella dimensione regionale, avevo sollevato negli atti presentati all’attenzione del Consiglio e della Giunta. È necessario sviluppare idee per produzione, stoccaggio, distribuzione e utilizzo di idrogeno verde, individuando e collaborando con tutta la sua filiera. Il Lazio può e deve giocare un ruolo di primo piano, ma solo all’interno di un’Italia che abbia colmato il gap con le altre nazioni e si sia dotata delle risorse e delle competenze necessarie ad affrontare la suggestiva sfida di un’energia veramente pulita da applicare a tutti gli ambiti nei quali ora, purtroppo, spadroneggiano fonti non rinnovabili. Il Ministero auspica collaborazione, la regione Lazio non si faccia sfuggire l’occasione e contribuisca attivamente al raggiungimento degli ambiziosi, ma necessari, obiettivi fissati dalla Strategia Nazionale”.