Regione. De Paolis: “Con approvazione Bilancio si apre nuova stagione”

ROMA – “Abbiamo approvato il bilancio della Regione Lazio, il primo di questa legislatura, per dare subito la possibilità alla Regione, ai Comuni, agli enti locali, di partire, ed alle persone prima di tutto di stare meglio”. 

Così in una nota Gino De Paolis, Consigliere regionale del Lazio e vicepresidente della Commissione Lavori pubblici, infrastrutture, mobilità, trasporti, dopo l’approvazione del Bilancio regionale.

“Tra le cose più importanti che voglio rimarcare – sottolinea – c’è il fondo ‘taglia tasse’ per un beneficio di 2,8 milioni di euro per i contribuenti del Lazio; 12,5 milioni di euro di risparmi sui vitalizi che verranno investiti per l’abbattimento delle liste d’attesa; 741 milioni di euro per gli interventi strategici sulle opere pubbliche, tra cui la superstrada Orte-Civitavecchia- tratta Cinelli-Monteromano e la tratta Monteromano Tarquinia. Importanti investimenti anche sul trasporto pubblico locale; 77 milioni di euro impegnati per la formazione e il diritto allo studio; 140 milioni di euro per la spesa sociale; 370 milioni di euro per l’ambiente e il territorio; 35 milioni totali a sostegno dell’industria culturale. In particolare siamo molto soddisfatti per l’investimento dedicato all’acquisto di nuovi treni per la tratta Roma-Lido e per quella Roma-Viterbo, ma anche per tutti quegli interventi volti a migliorare le condizioni delle famiglie più in difficoltà: penso alle risorse a favore dei nuclei con figli affetti da autismo a cui i lavori d’aula hanno consentito di dedicare 3 milioni di euro nel prossimo triennio, così come gli investimenti dedicati all’abbattimento delle barriere architettoniche”.

“In tema ambientale – prosegue – ci preme sottolineare l’investimento di 52 milioni di euro nel triennio per la raccolta differenziata e i 500 mila euro destinati al processo di ripubblicizazione del sistema idrico. Riguardo quest’ultimo provvedimento è evidente che si tratti di una cifra insufficiente, ma è altrettanto importante perchè segna la cifra di una volontà politica: una posta economica impegnata per poter mettere il tema nell’agenda politica di questo nuovo mandato”.

“Nel complesso quindi – conclude De Paolis – siamo soddisfatti del lavoro svolto, perché tutti gli interventi strategici dall’ambiente all’edilizia scolastica, dalla mobilità alla sanità ecc vanno nella direzione dell’inclusione e dell’equità sociale. Ci sarà molto da lavorare certo, ma il clima costruttivo con cui si è aperta questa nuova legislatura ci consente ottimismo sul percorso di risanamento e crescita avviato già nei cinque anni passati. Nonostante infatti le questioni relative alla composizione del Consiglio e ai numeri afferibili a maggioranza e opposizione, tutto il lavoro svolto ha avuto come bussola il bene comune e l’interesse collettivo.”