Dl Semplificazioni, Tidei (Iv): Cambiare norma su zone omogenee A

312

ROMA -Dal presidente della commissione Attività produttive e Sviluppo economico del Consiglio regionale del Lazio Marietta Tidei (Italia Viva) riceviamo e pubblichiamo

È necessario procedere alla modifica dell’articolo 10 del decreto Semplificazioni. Così come è scritto, infatti, impedirebbe l’applicazione di molte leggi e norme, come la legge sulla rigenerazione urbana della Regione Lazio. Bisogna intervenire durante l’iter in Senato ed emendare il testo“. Lo dichiara, in una nota, la presidente della commissione Attività produttive e Sviluppo economico del Consiglio regionale del Lazio Marietta Tidei (Italia Viva). “L’articolo in questione – spiega Tidei – vincola la demolizione e la ricostruzione delle zone omogenee A a criteri stringenti, ovvero al rispetto non della medesima sagoma, dei prospetti, sedime e caratteristiche planivolumetriche dell’edificio precedente. In questo modo, però, sarà impossibile ad esempio fare rigenerazione urbana in molte zone di Roma, non solo nel centro storico, nelle quali si vieterà qualsiasi intervento. Più in generale la rigenerazione urbana sarebbe impraticabile di fatto in tante città, creando un danno enorme all’edilizia, ma anche allo sviluppo e alla crescita del territorio. Mi auguro che si intervenga in Senato per correggere l’articolo 10 che va in contrapposizione rispetto al senso e allo spirito di un decreto chiamato a semplificare il Paese, soprattutto in un periodo storico in cui c’è bisogno di investire e rigenerare, non di restare immobili“, conclude Tidei.