Maker Camp e il Marconi animano Rome Videogame Lab

CIVITAVECCHIA – Si è conclusa domenica 7 novembre, nella splendida cornice di Cinecittà Studios, la 4 giorni di Rome Videogame Lab: prima e unica manifestazione italiana di “applied games”, le simulazioni virtuali interattive della realtà che attraverso il gioco raggiungono obiettivi educativi, formativi, di marketing e di sensibilizzazione sociale e culturale.

La rassegna ha visto protagonista Maker Camp, la società di Marco Vigelini, sviluppatore di mappe del Marketplace Minecraft e YouTuber del canale “A Scuola con Minecraft”.

La società specializzata nell’utilizzo del videogioco Minecraft e delle nuove tecnologie in contesti culturali, educativi, museali e sanitari è stata affiancata per l’occasione dagli studenti dell’Indirizzo Informatico ed Elettrotecnico dell’IIS Marconi di Civitavecchia e dell’IIS Pacinotti-Archimede di Roma, che con magistrale impegno hanno coinvolto le centinaia di ragazzi che hanno preso d’assalto I laboratori Minecraft.

L’area degli studios riservata alle ricostruzioni cinematografiche dell’antica Roma ha visto il videogioco Minecraft accompagnare i ragazzi prima in uno speciale viaggio nel tempo, poi “sporcarsi” le mani con elementi di logica computazionale e la creazione del primo prototipo di ADD-ON Minecraft insieme a Marco Vigelini, per concludersi con emozionanti gare di Formula 1 su veri Nintendo Mario Kart nella grande pista allestita per l’occasione.

Il successo dei laboratori MakerCamp è stato la testimonianza di quanto siano fondamentali oggi i percorsi di alternanza scuola-lavoro per lo sviluppo delle Competenze Trasversali e l’Orientamento degli studenti degli Istituti Superiori, in quanto occasione di reale “formazione sul campo”.

I Dirigenti Guzzone e Sicoli, che da anni si fanno promotori di iniziative di alta formazione, in questa occasione hanno voluto incoraggiare la collaborazione tra i due importanti Istituti del territorio e Maker Camp, per percorsi condivisi di apprendimento orientati allo sviluppo delle competenze trasversali e delle “soft skills”, fondamentali per il futuro inserimento degli studenti nel mondo del lavoro.