Lo Stendhal al Ministero dell’Istruzione per il Convegno sull’ Apprendimento Permanente

CIVITAVECCHIA – L’Istituto di Istruzione Superiore Stendhal indirizzo Alberghiero Cappannari ha partecipato alla conferenza organizzata dal MIUR sull’educazione per gli adulti voluto dalla Ministra Fedeli.

“Parlare di apprendimento permanente vuol dire mettere al centro la persona, le sue capacità, le sue competenze. Vuol dire metterla al centro delle nostre politiche e dei nostri interventi già a partire dal sistema di istruzione e formazione e continuare a farlo lungo tutto il corso della sua esistenza” ha sottolineato la Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Valeria Fedeli, aprendo il convegno. In Italia ci sono infatti circa 13 milioni di persone a bassa formazione che faticano ad inserirsi in modo qualificato nel mondo del lavoro e per i quali si stanno attivando “Percorsi di Garanzia delle Competenze” destinati alla popolazione adulta in età lavorativa. Nella nostra città l’Istituto Stendhal sta contribuendo a questo percorso con l’attivazione dei corsi per adulti che hanno preso il via proprio in quest’anno scolastico.

“Un adeguato livello di istruzione degli adulti rappresenta un importante elemento per la realizzazione di società più inclusive, che permettono maggiori opportunità di realizzazione alle loro cittadine e ai loro cittadini” ha affermato la Dirigente Scolastica professoressa Stefania Tinti. “Dobbiamo ringraziare il Dirigente Tecnico Sebastian Amelio che ci ha aiutato ad inserirci in questo progetto formativo, stiamo collaborando con il CPIA di Viterbo guidato dalla Dirigente Sciamanna e siamo molto orgogliosi della risposta che ci stanno dando i nostri studenti adulti”. Infatti lo Stendhal ha anche contribuito in prima persona alla riuscita dell’evento con il servizio di accoglienza fornito dalle hostess del Dipartimento Ospitalità Alberghiera e l’organizzazione di un buffet realizzato e servito dai corsisti dei Dipartimenti di Enogastronomia e Sala del Cappannari.

Sono molte le realtà che, in questo territorio, si stanno muovendo in questa direzione e che hanno partecipato al Convegno, oltre allo Stendhal erano infatti presenti il Calamatta di Civitavecchia, il Cardarelli di Tarquinia, il Paciolo di Bracciano, e il Leonardo Da Vinci di Viterbo, coordinati dal CPIA di Viterbo.