La seconda parte di “PAGINEaCOLORI” si fa digitale

TARQUINIA – La seconda parte di “PAGINEaCOLORI” si fa digitale. Il festival della letteratura e delle arti visive per ragazzi torna con l’appendice delle iniziative primaverili e lo farà in forma virtuale, per il rispetto delle disposizioni anti-covid, con una serie di contenuti multimediali fruibili a tutti entro la fine di marzo sul sito internet della manifestazione (www.pagineacolori.it).

Janna Carioli (nella foto), Chiara Valentina Segré e Giusi Quarenghi saranno le tre ospiti “virtuali” del ciclo “Incontri con gli autori” dedicato alle scuole elementari e medie dell’IC “Ettore Sacconi”, per il quale realizzeranno dei video sui temi dei numerosi libri letti in classe. Autrice di programmi televisivi per adulti e ragazzi e di opere teatrali, Janna Carioli scrive libri per ragazzi e collabora con diverse testate giornalistiche. Ricercatrice di musica e tradizioni popolari, usa la musica come “colonna sonora” di molti dei suoi albi per piccolissimi. Chiara Valentina Segré è biologa, divulgatrice scientifica e responsabile della supervisione scientifica alla Fondazione Umberto Veronesi. Ha dato alle stampe numerosi libri tra albi illustrati e romanzi per bambini e ragazzi. Una delle narratrici per bimbi più apprezzate in Italia, Giusi Quarenghi è autrice di storie e racconti, filastrocche e albi illustrati, sceneggiature e testi teatrali, poesie e pubblica con diverse case editrici. Per anni si è occupata anche di cartoni animati, cinema e di fumetti. Nel 2006 vince il Premio Andersen come miglior scrittore.

“Un’esperienza che nasce dall’impossibilità di tenere gli incontri in presenza, per il covid, e dalle possibilità offerte dalla tecnologia e da internet – sottolinea l’organizzazione di “PAGINEaCOLORI” –. I video saranno a disposizione di tutte le scuole che vorranno creare dei percorsi didattici sui temi affrontati dagli autori, che ringraziamo per la loro cortesia e disponibilità”.

Nell’ambito della mostra delle illustrazioni allestita a novembre 2021 a palazzo Bruschi Falgari, gli studenti del liceo classico dell’IISS “Vincenzo Cardarelli”, sotto la guida della professoressa Maria Elena Mozzetta, hanno prestato la loro voce per realizzare delle video letture di alcune delle opere esposte: Gaia Litardi per “Oh! Ho visto un gatto!” (di Janna Cairoli, con illustrazioni di Chiara Armellini, edito da Fatatrac); Domitilla Daveri per “Barnabus” (di The Fan Brothers, con disegni di Terry Fan, Eric Fan, Devin Fan, edito da Gallucci); Soffia Mattei per “Si può” (di Giusi Quarenghi, con illustrazioni di Alessandro Sanna, edito da Franco Cosimo Panini); Elisa Pucci per “Dai, faccio io!” (di Luigina Del Gobbo, con illustrazioni di Sophie Fatus, edito da Lapis); Alessandra Senigagliesi per “I grandi non sbagliano mai” (di Davide Calì e Benjamin Chaud, edito da Rizzoli); Maria Paola Peruzzi e Paolo Piccini per Basta bugie Nina” (di Isabella Paglia, con illustrazioni di Paolo Proietti, edito da La margherita.

“Grazie alla collaborazione con l’IISS “Vincenzo Cardarelli”, nelle figure delle insegnanti Manuela Paganelli e Sandra Biagiola, gli studenti hanno vissuto diverse esperienze formative: dall’allestimento di uno spazio nella biblioteca “Vincenzo Cardarelli” con la sistemazione e la catalogazione dei libri delle ultime edizioni che sarà completato entro poche settimane all’esperienza di guide per le visite dei bambini delle scuole e delle famiglie alla mostra. – afferma l’organizzazione di “PAGINEaCOLORI” – Ultimo in ordine di tempo, questo percorso di formazione pensato ad hoc e finalizzato alla realizzazione di godibilissime video-letture dei libri in mostra, imparando a conoscere un testo, a interpretarlo in modo espressivo, a comprenderne il messaggio per favorire la sua efficacia comunicativa attraverso una lettura ad alta voce partecipata e coinvolgente che accompagna il video, con animazione e montaggio affidati dal videomaker tarquiniese Fabrizio Farroni”.

Il festival “PAGINEaCOLORI” è organizzato con il sostegno della Regione Lazio, del Comune di Tarquinia (Assessorato alla cultura e biblioteca comunale “Vincenzo Cardarelli”), della Fondazione Cariciv e dell’UniCoop Tirreno – Sezione Soci Etruria, in collaborazione con l’associazione Dandelion, l’IISS “Vincenzo Cardarelli” di Tarquinia, il Centro di Aggregazione Giovanile di Tarquinia, la Società Tarquiniense d’Arte e Storia e l’associazione Tra i Rami dell’Arte.