“La professoressa Woland si esibisce a Mosca” e piace al pubblico

CIVITAVECCHIA – Buona la prima. Parliamo de “La professoressa Woland si esibisce a Mosca”, il testo di Mario Michele Pascale portato in scena venerdì 6 ottobre, presso il teatro della Fondazione Cariciv, dalla compagnia “La corte dei mirabili miracoli”, promossa dall’associazione Spartaco.
L’opera, liberamente ispirata al romanzo “Il Maestro e Margherita” di Michail Bulgakov, ha convinto il pubblico in sala. Buona la prova di Marco Coccia, Mauro Lanza ed Eros Mammoliti, rispettivamente Gesù, l’ammazzatopi e Ponzio Pilato. Ottime le protagoniste femminili: Emilia Pierucci nei panni della professoressa Woland, Martina Pistone che impersonava il demone Azazzello e Mariagrazia Di Valentino, che ha indossato le vesti di Margherita. L’autore del testo ha impersonato, non senza efficacia, il Maestro. Lodevole la prova di Lorenzo Iengo e Kevin Superchi, che impersonavano due funzionari dell’ufficio scrittori sovietico.
Nel complesso la compagnia è apparsa solida, ad un livello di molto superiore a quello delle compagnie amatoriali. Si percepisce una dettagliata preparazione degli attori. Di certo “La corte dei mirabili miracoli” farà parlare ancora di sé.