La cultura al tempo del Covid: nasce il documentario “Ars et labor”

13

CIVITAVECCHIA – I riflettori sulla cultura non vanno mai spenti. Con questa convinzione l’Amministrazione comunale di Civitavecchia intende investire su di essa per evidenziare l’enorme importanza che l’offerta culturale occupa per la comunità. Così, pur non essendo possibile organizzare con presenza di pubblico concerti, spettacoli teatrali e qualsiasi genere di manifestazione culturale, il Sindaco Ernesto Tedesco e l’Assessore Simona Galizia hanno accolto con entusiasmo e sposato, facendo loro, il progetto “Ars et Labor” presentato dall’Associazione culturale WoW Records presieduta da Felice Tazzini e Francesco Pierotti.

Il progetto non si occuperà solo di produrre “un concerto videoregistrato” dedicato ad un solo gruppo musicale ma offrirà allo spettatore la possibilità di assistere a più performance di altissimo livello artistico proposte da alcuni professionisti locali e non solo, i quali attraverso anche le loro testimonianze, apriranno la possibilità al pubblico di entrare nel dietro le quinte del mondo della musica, toccando variegati temi tra cui l’ importanza della formazione e della didattica.

“Ars et labor” sarà un filmato documentario di grande valore artistico nonché un’importantissima testimonianza di quanto l’Amministrazione Comunale sia intenta a proseguire il servizio dell’offerta culturale rivolta alla città in ogni modo nonostante le avversità del periodo storico. Inoltre, altro importante e forte obiettivo dell’Amministrazione, è quello di porre particolare attenzione a tutta quella categoria di professionisti che dell’arte ne hanno fatto un lavoro.

In questo appuntamento dedicato alla Musica, cui potranno seguire analoghe iniziative per altri settori di arte e spettacolo, verranno proposti programmi che vanno dal Jazz alla musica classica, dal pop al rock dando particolare rilievo alle scuole di musica cittadine che si occupano del primo importantissimo approccio alla musica dei futuri musicisti e/o alla formazione di un futuro pubblico, elemento quest’ultimo, imprescindibile per ogni artista. Inoltre interverranno professionisti del settore dedicati alla realizzazione tecnica dello spettacolo dal vivo, liutai, scenografici digitali e grafici.

La diffusione di questo documentario sarà garantita tramite la condivisione sui canali social, anche dell’Associazione culturale WoW Records, oltre che sulla TV locale TRC per renderne facile e accessibile la visione a tutti coloro che ne saranno interessati.