“Io Faro Carnevale”, la tradizione continua

549

CIVITAVECCHIA – Conferenza stampa presso la Fondazione Cariciv stamattina, per la presentazione dell’iniziativa “Io Faro Carnevale”, giunta ormai alla ventiduesima edizione e in programma domenica 11 febbraio con partenza alle ore 15:00. A parlare è stato come prevedibile soprattutto il coordinamento.

In particolare Sebastiano Petrarolo ha tenuto a ringraziare “la sensibilità dell’avv. Cacciaglia”, la Cariciv tutta, perché “senza il loro sostegno economico non avremmo neanche potuto cominciare questa avventura” e l’amministrazione comunale per il patrocinio. Successivamente ha posto l’accento sulla questione sicurezza: “Ci sono stati diversi appelli da adulti e ragazzi riguardo la sicurezza della manifestazione, a cui noi abbiamo risposto stilando un corposo dossier con l’ingegnere della sicurezza Riccardo Pucci, con tutte le prescrizioni necessarie per rispettare la safety e la security del corteo”.

Gioia Lestingi è apparsa soddisfatta della partecipazione raccolta finora: “Quest’anno per la prima volta registriamo due carri che sono totalmente a carico di due scuole – “Il mondo della serenità” e la “Ennio Galice” – e questo per noi è un segno di come la collettività abbia recepito il nostro messaggio e dell’entusiasmo con cui abbia deciso di partecipare nonostante le mille difficoltà. La nostra forza è l’unione delle scuole, delle associazioni e dei cittadini. Per questo voglio ringraziare tutti i nostri partner e ci tengo a dire che dobbiamo avvicinarci ancora di più alle nuove generazioni, perché questa manifestazione non muoia”.

Successivamente si è espressa sul lato artistico della manifestazione: “Per questa edizione avremo sette carri, con due macro-tematiche: una dedicata alla storia ed una rivolta invece ai bambini”. 

Roberta Galletta ha poi rimarcato l’importanza della Fondazione e della giunta Comunale, che hanno salvato un carnevale che “dopo il 2007 era sul punto di morire”, oltre a voler ringraziare i vari partner e l’essenziale aiuto di Paolo Stefanini. Ha poi ribadito che “il carnevale è un momento di festa importantissimo perché è uno dei pochi a mettere ancora d’accordo davvero tutti quanti”.

Pieno sostegno ad “Io Faro Carnevale” da parte dell’Assessore al commercio, alla cultura ed al turismo Vincenzo D’Antò: “E’ sicuramente la manifestazione civitavecchiese più attivamente partecipata, in quanto sono tanti coloro che si impegnano al fine di garantire un grande carnevale che possa risaltare la bellezza e la collaborazione di questa comunità. Ringrazio inoltre l’avv. Cacciaglia per il sostegno senza ripensamenti che ci offre da ormai quattro edizioni e faccio un grande in bocca al lupo per la giornata di domenica”.

Chiusura affidata poi all’avv. Vincenzo Cacciaglia: “E’ una manifestazione che conosco da sempre, a cui non ho potuto che aderire quando mi è stata proposta. Come con l’Ospis oncologico pubblico che aprirà il 21 febbraio, si sta facendo tutti insieme un qualcosa di positivo per la città, continuiamo così, con la sinergia. Dobbiamo fare gli interessi della collettività e del territorio, ma bisogna essere uniti. Buon carnevale!”.

 

Patrizio Ruviglioni