Doppia sezione per “Un mare di libri”: romanzo storico e saggio cinematografico

CIVITAVECCHIA – Il Concorso Letterario intitolato “Un mare di libri”, giunto quest’anno alla sua seconda edizione, si svolge all’interno dell’International Tour Film Festival ed ha due sezioni: il romanzo a sfondo storico e il saggio cinematografico.

Se la scelta del saggio è giustificata dalla cornice del festival che si rivolge al mondo dei corti e dei lungometraggi – spiega Marina Marucci – lo è altrettanto quella del romanzo a sfondo storico, perché siamo conviti che senza la conoscenza della storia, intesa come la narrazione dei fatti umani, non si perpetui né la memoria né si sviluppi il nostro futuro. Difatti i testi pervenuti finora alla segreteria dell’ITFF non raccontano soltanto personaggi ma fatti ed eventi anche poco conosciuti dalla cosiddetta storia ufficiale, sono scritti da autrici ed autori che attraverso piccole case editrici mantengono viva la nostra memoria. Opere pubblicate da editori di nicchia, messi a dura prova dalla pandemia. Anche nella sezione saggi cinematografici abbiamo ricevuto delle opere di altissimo valore documentaristico e di approfondimento che raccontano i nostro grande cinema italiano e non solo. I numeri: sono arrivate cento opere attribuibili il 60% ai romanzi e il 40% ai saggi cinematografici. I giurati che le stanno valutando sottolineano come il livello della scrittura,il linguaggio, lo stile delle opere si esprima ad ottimi livelli e la scelta dei finalisti e vincitori delle due sezioni richiederà capacità e competenza. Presidente della Giuria assoluta è la giornalista Rai Carola Carulli e responsabili della sezione Romanzi il poeta Elio Pecora e della sezione Saggi Federico Ruffo inviato di “Mi manda Rai tre”. Per essere il secondo anno di vita di una iniziativa nata dalla volontà di espandere e far conoscere la letteratura nel nostro territorio, ma anche a livello internazionale come da dieci anni promuove l’ITFF, pensiamo sia un ottimo risultato”.