“Cultura e legalità”: così Don Merola sprona gli studenti al Traiano

394

CIVITAVECCHIA – Incontro ricco di emozioni e all’insegna della legalità questa mattina al teatro Traiano, dove si è svolto un incontro fra gli istituti scolastici cittadini “Marconi” e “Calamatta” con il parroco antimafia Don Luigi Merola in seno al progetto “La rete della legalità G. Falcone”.

“Ogni mattina è necessario svegliarsi, non solo alzarsi dal letto”. Con queste parole Don Luigi Merola ha aperto l’incontro. E coinvolgendo i ragazzi degli istituti superiori cittadini ha parlato di criminalità organizzata e delle lotte per contrastarla; si è rivolto ai ragazzi esortandoli ad una vita sana, evitando l’uso di droghe, boicottando la tv spazzatura e combattendo i falsi miti che la società impone loro come modelli. Ha esortato ad intraprendere la via della cultura, impegnandosi negli studi.

“Sono state due ore intense e coinvolgenti che hanno visto una partecipazione attiva dei ragazzi, i quali hanno avuto anche la possibilità di confrontarsi direttamente con Don Luigi – il commento dell’assessore all’istruzione Alessandra Lecis, presente all’incontro insieme all’assessore D’Antò – Erano anni che sognavo di incontrare Don Luigi Merola, il prete che ha fatto della lotta alla camorra uno stile di vita e devo dire che l’incontro di questa mattina ha rispecchiato a pieno le mie grandi aspettative su un uomo pieno di virtù e che sa trasmettere ai ragazzi messaggi dall’altissimo valore educativo”.