Cerveteri, il sold-out di Max Giusti chiude l’Estate Caerite 2020

127

CERVETERI – “Risate, divertimento, due ore trascorse all’insegna della spensieratezza. Ha registrato il sold-out ieri sera al Parco della Legnara lo spettacolo di Max Giusti, comico, attore e conduttore TV che con il suo show ‘Va Tutto Bene 2020’ ci ha regalato una serata di allegria, tra monologhi, imitazioni e battute a raffica. È stata un’estate difficile, certamente diversa dalla normalità, ma che con un grande lavoro di squadra, grazie al supporto di tante persone, a partire dal personale dell’Ufficio Cultura che ringrazio per la passione e l’abnegazione con le quali hanno lavorato, siamo riusciti a portare in porto, proponendo sempre appuntamenti di qualità, per tutta la famiglia e quasi sempre ad ingresso gratuito”. A dichiararlo è Federica Battafarano, Assessora alle Politiche Culturali, commentando il programma oramai giunto a conclusione degli eventi estivi del Comune di Cerveteri.

“Quando a maggio è terminato il lockdown l’unica certezza era che sarebbe stato estremamente difficile poter allestire un programma culturale per l’estate – ha detto l’Assessora Battafarano – poi, anche con coraggio, per dare lustro a quel titolo che ci vede come Città della Cultura del Lazio per il 2020, titolo prorogato al prossimo anno per l’emergenza COVID, abbiamo deciso di non fermare la cultura. Così, in un Parco della Legnara reso arena unica dei nostri appuntamenti, completamente adattata a tutte le normative di sicurezza, con sedute distanziate, accessi contingentati e un controllo serrato all’ingresso, abbiamo visto alternarsi durante tutta l’Estate grandi artisti, da Antonio Rezza, ad Ascanio Celestini, passando per Antonello Costa e Max Giusti. Un’estate diversa ma non sottotono, ma che siamo orgogliosi di aver realizzato, anche per mantenere alta la tradizione che da sempre ci vede come una Città dedita alla Cultura”.

Interviene a conclusione del programma dell’Estate Caerite anche Alessio Pascucci, il Sindaco di Cerveteri, che dichiara: “Una lunga estate, fatta di grandi appuntamenti ma anche di rinunce dolorose, ma necessarie per adattarsi e rispettare le vigenti normative in materia di prevenzione al COVID-19. Impossibile non pensare alla decisione estremamente sofferta di non organizzare la Sagra dell’Uva e del Vino dei Colli Ceriti, la manifestazione simbolo della nostra cultura, della nostra identità, che ogni anno ci unisce e richiama decine di migliaia di visitatori. Ma è stato anche l’anno della 14esima edizione di Etruria Eco Festival, che con una oculata e minuziosa organizzazione, siamo riusciti ad organizzare, tre serate di grande spettacolo con le band di Etruria Indipendente, la meravigliosa Micol Arpa e lo straordinario Daniele Silvestri, tornato dopo 10anni a calcare il palco della nostra città. Ma torneremo, parola usata tantissime volte in questi mesi. Torneremo il prossimo anno, quando si spera questo periodo sarà solo un triste ricordo. Torneremo a vivere in pieno le nostre tradizioni, come solo la nostra città è capace di fare”.