Ancora una settimana di riprese in città.

CIVITAVECCHIA – Ancora una settimana di riprese in città. Questa volta si tratta di un documentario inserito nel contesto “Welcome Center della Rocca di Civitavecchia” commissionato dalla società KSI e dalla FILAS all’Università La Sapienza di Roma per il progetto di divulgazione culturale della storia della Tuscia.
Le riprese stanno interessando tutti i luoghi caratteristici di Civitavecchia (Darsena romana, Terme taurine, bagni della Ficoncella, il centro storico, il Pirgo, il Viale con l’immancabile “statua del bacio” ormai simbolo identificativo del nostro lungomare), ma anche le miniere dell’allume di Allumiere ed altri scorci dell’entroterra del nostro territorio che finalmente è venuto il momento di valorizzare appieno. “Insomma un vero e proprio biglietto da visita – commenta Piero Pacchiarotti, responsabile di CivitaFilm Commission – che speriamo induca sempre più visitatori a restare ‘in zona’ invece di correre soltanto per poche ore in una Roma che è impossibile da visitare realmente nel poco tempo di sosta delle navi da crociera nel nostro porto o, meglio ancora, indurli a scegliere il nostro territorio ricco di storia e di bellezze culturali come meta primaria delle proprie vacanze”.
La realizzazione del progetto è curata dalla Produzione Polifemo s.r.l.e il documentario è diretto dal regista Francesco Ciccone che si è appoggiata in toto al Comune di Civitavecchia nella persona della Delegata alle riprese cine-televisive Nicoletta Morici, alla CivitafilmCommission (Piero Pacchiarotti) ed alla Pro Loco (Fabrizio De Logu). Il ruolo di protagonista è stato affidato al bravissimo attore locale Roberto Rotondo, affiancato dalla bellissima Silvia Quondam Stefano (I liceali..ndr) e da numerose comparse locali, per la prima volta di diverse etnie, in un percorso storico a ritroso nel tempo con i personaggi più importanti che nelle varie epoche hanno segnato la storia del nostro territorio, ma anche a rimarcare come il nostro porto e la nostra città siano ormai una finestra affacciata sul mar Mediterraneo e sul mondo intero.
Le riprese iniziate da pochi giorni si protrarranno fino al 28 febbraio rallentate da alcune giornate di maltempo previste in questo periodo.