A “PAGINEaCOLORI” con Carla Manea arriva “Un bastimento carico di lamponi”

TARQUINIA – La prima settimana di Mostra a PAGINEaCOLORI si è aperta con gli incontri per le classi primarie e dell’infanzia delle scuole di Tarquinia e Monte Romano, come ogni anno condotti dalle guide dell’Indirizzo Turistico dell’IISS Cardarelli di Tarquinia, che rinnova ogni anno la sua importantissima partecipazione al Festival con l’alternanza scuola lavoro.

Domenica 8 ottobre alle 16.30 in Sala Mostre – presso l’ex Sala Capitolare degli Agostiniani di San Marco, alla Barriera San Giusto – si terrà il primo dei laboratori con gli illustratori presenti in mostra: protagonista sarà Carla Manea, che arriva al Festival con “Un bastimento carico di lamponi”.

L’illustratrice, diplomata alla Scuola del Fumetto (MI), si occupata di graphic design presso le agenzie E-side e Clorofilla (VI), ha pubblicato per varie case editrici italiane e straniere tra le quali Agaworld (Corea), Rue des Enfants (Fr), Berg Publisher (Uk), Anno Domini (Uk), Patakis (Grecia), Mondadori, Il Battello a Vapore, Edizioni Corsare, Gruppo Periodici San Paolo (Famiglia Cristiana – Il Giornalino – Super G – GBaby), San Paolo Editore, con Festos-EMSE Edapp, (Spagna) collana di libri allegati a El Pais e La VanguardiaBuk Buk editoreIl Pozzo di Giacobbe, Paoline Ed. Libri,  Gabrielli Editore, Il Messaggero dei Ragazzi, Baldini&Castoldi, Garzanti Editori, GradoZero Edizioni,  Eli La Spiga, Raffaello Edizioni.

Durante il laboratorio ispirato a “Filastrocche da mangiare”, uno dei libri in Mostra, ogni bambino illustrerà la sua torta con lamponi attraverso il collage e i timbrini: l’uso di queste due tecniche farà avvicinare anche chi dice di non saper disegnare.

La XII edizione del Festival PAGINEaCOLORI – promossa dal Comune e dalla Biblioteca Comunale Vincenzo Cardarelli di Tarquinia – quest’anno è entrata a far parte dei programmi per la diffusione della lettura promossi dalla Regione Lazio nell’ambito del Bando Io Leggo e continua la sua proficua collaborazione con i numerosi partner istituzionali e non, che condividono da anni i suoi intenti: la Fondazione CaricivUnicoop Tirreno Sezione Soci Etruria, il MAST (Museo Arte Sacra di Tarquinia), l’Officina dell’Arte e dei Mestieri “S.Matta”, il Cinema Etrusco e il Centro Diurno Anziani.