Si contano i danni alla Marina. Cozzolino: “Urge la barriera soffolta”

586

CIVITAVECCHIA – Il maltempo si attenua ma lascia i segni. Cominciata infatti la conta dei danni dopo la bufera di vento che ha spazzato Civitavecchia e il comprensorio soprattutto nella giornata di ieri.

Mentre i Vigili del Fuoco sono ancora impegnati in diversi interventi di rimozione di alberi, tegole e cornicioni pericolanti in tutta la città (in via Lombardia un grosso albero si è abbattuto su un’auto in sosta, vedi foto), il Comune deve fare i conti con il disastro della Marina, dove la furia del mare e del vento ha letteralmente divelto mattoni e parti del mattonato, trasportando inoltre numerosi detriti e pietre dal mare e spargendo ovunque il materiale presente per i lavori di manutenzione in corso.

Motivo che ha spinto il Sindaco Antonio Cozzolino a sollecitare quest’oggi la realizzazione della barriera soffolta da parte dell’Autorità Portuale. “La barriera soffolta è quanto mai necessaria – commenta il Primo cittadino – Sono troppi anni che se ne parla ma i vari presidenti dell’Autorità Portuale che si sono succeduti non hanno mai fatto nulla di concreto affinchè questa si realizzasse. L’eccezionale maltempo di ieri ha causato anche un mare molto mosso che si è riversato su piazza della Vita, su cui sono in corso lavori di manutenzione. Per evitare che questi danni si ripetano in maniera ricorrente, è opportuno che si dia seguito agli impegni che l’allora presidente Monti si era assunto e realizzare quest’opera, necessaria per la tutela del nostro lungomare”.

(foto di Francesco Pierucci)