Scuole ancora nel mirino dei vandali, raid alla “Rodari”

374

CIVITAVECCHIA – Scuole cittadino ancora nel mirino. A fare le spese dell’idiozia dei vandali di turno è stata stavolta la scuola “Rodari” di via Apollodoro, con un raid consumatosi evidentemente durante i giorni di chiusura per le festività pasquali. Oltre a rubare materiale scolastico, i vandali hanno pensato bene di mettere a soqquadro l’istituto, danneggiando e sporcando numerose aule, oltre ad aprire gli estintori, tanto che oggi, constatata l’inagibilità di molte classi, prima ancora del suono della campanella gli alunni sono stati rimandati a casa e le lezioni non si sono svolte.

Dura la presa di posizione del Sindaco Antonio Cozzolino: “La nostra città si è svegliata oggi, purtroppo, con l’ennesimo atto vandalico ai danni di una scuola. Si tratta di gesti particolarmente vergognosi e che ledono la scuola, istituzione basilare della vita di una città. Come amministrazione, dopo i pronti rilievi della Polizia di Stato, siamo intervenuti e abbiamo effettuato le necessarie opere di pulizia. Domani i ragazzi quindi rientreranno a scuola. E’ mia intenzione avviare un dialogo con le forze dell’ordine e con il dirigente scolastico: come amministrazione vogliamo fornire tutti gli strumenti necessari per far si che i responsabili di questi deplorevoli atti vandalici vengano assicurati alla giustizia e puniti severamente”.

Intanto sulla vicenda la Lega Nord, attraverso il suo Consigliere Alessandra Riccetti, ha presentato una interrogazione al Sindaco per sapere, alla luce di quanto avvenuto e in considerazione di altri atti vandalici verificatisi precedentemente alla Rodari e in altre scuole cittadine, “a quanto ammontano i danni subiti dalla scuola G. Rodari in seguito all’ultimo atto vandalico; a quanto ammontano i danni dagli atti vandalici subiti dalle scuole; cosa è stato fatto per prevenire tali episodi criminali e mettere in sicurezza le scuole di Civitavecchia alla luce delle ripetute violazioni”.