Scoperto dai Carabinieri un bazar della ricettazione, due denunce

CIVITAVECCHIA – Un vero e proprio bazar di oggetti rubati quello rinvenuto in possesso di due uomini denunciati nei giorni scorsi dai Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia con l’accusa di ricettazione, furto in abitazione e detenzione abusiva di armi.

Nello specifico i Carabinieri della Stazione di Torrimpietra, nel corso di una mirata attività investigativa, hanno raccolto numerosi elementi di prova che hanno condotto a due persone del posto, C.F., 45enne, già con precedenti, e C.D., 33enne, incensurato, quali autori di numerosi furti in abitazione, commessi a Palidoro, dal mese di febbraio 2016.

I militari, nel corso delle perquisizioni effettuate nei rispettivi domicili, hanno rinvenuto un ingente quantitativo di refurtiva, il cui valore è stato stimato in circa 20.000 euro, e che comprendeva oggetti di ogni genere, risultati appunto il provento di numerosi furti in abitazione. Nelle loro case i militari hanno rinvenuto e sequestrato anche delle armi – una carabina ad aria compressa, con matricola abrasa – alcune armi giocattolo prive del tappo rosso – una carabina cal. 9 mm, con relativo munizionamento – verosimilmente utilizzate nel corso delle illecite attività.
Buona parte della refurtiva è già stata restituita ai legittimi proprietari, tutti residenti tra Palidoro, Torrimpietra e Aranova.

I due arrestati, al termine degli accertamenti, sono stati denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria per i reati rispondere dei reati di ricettazione, furto in abitazione e detenzione abusiva di armi.