Rubano alla Coop di Cerveteri, arrestati

auto carabinieri1CERVETERI – I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno tratto in arresto due donne ed un uomo di origini romene, responsabili del reato di furto aggravato commesso ai danni di un supermercato.
I tre stranieri, all’interno del supermercato “Coop” di via Paolo Borsellino, rimosso il dispositivo antitaccheggio, occultavano 4 paia di scarpe Timberland all’interno di una borsa artigianalmente schermata. Ma i loro movimenti sono stati notati da un addetto alla vigilanza, che ha richiesto l’intervento dei carabinieri.
La pattuglia della Stazione di Cerveteri, intervenuta tempestivamente, sorprendeva i tre che avevano già oltrepassato la cassa bloccandoli. Successiva perquisizione personale ha consentito rinvenire la refurtiva all’interno della borsa, restituita al legittimo proprietario. Gli arrestati sono stati condotti presso l’Autorità giudiziaria per il rito direttissimo che ha convalidato l’arresto per il reato di furto aggravato.
Altri tre romeni sono stati arrestati dai Carabinieri, sempre a Cerveteri, e sempre con l’accusa di furto aggravato. I tre, all’interno di una sala giochi, con l’utilizzo di particolari strumenti elettronici atti a disinibire i sistemi di controllo di erogazione delle monete ed apposite chiavi, stavano svuotando alcune slot machine quando sono stati sorpresi con le mani nel sacco da una pattuglia dei militari. Sottoposti a perquisizione venivano trovati in possesso di altri marchingegni elettronici, chiavi false ed arnesi da scasso, nonchè della somma complessiva di € 400,00 contenuta nelle slot già scassinate, restituita al legittimo proprietario. I tre stranieri venivano sottoposti al regime degli arresti domiciliari in attesa di essere processati con rito direttissimo dall’Autorità giudiziaria che convalidava l’arresto per il reato di furto aggravato.