Rapirono giovane nel 2018, la Corte di Appello di Roma conferma le condanne

57

CIVITAVECCHIA – I fatti risalgono all’anno 2018 quando quattro civitavecchiesi, due donne e due uomini, rapirono e sequestrarono un giovane che non aveva pagato una partita di hashish chiedendo poi i soldi alla madre; quest’ultima all’epoca dei fatti contattò immediatamente il Commissariato di Civitavecchia e guidata dagli agenti tese la trappola che permise la cattura dei malviventi e la liberazione del minore.

Ieri la Corte di Appello di Roma ha confermato la sentenza di condanna del GUP di Civitavecchia emessa nell’anno 2019 a carico dei quattro.

Gli agenti del Commissariato nel pomeriggio di ieri hanno dato immediata esecuzione del provvedimento di carcerazione a carico delle due donne che al momento si trovavano sottoposte alla misura cautelare degli arresti domiciliari in questa città, mentre i due uomini già associati presso istituti di detenzione.