Rapinano la pizzeria dove avevano lavorato, arrestati

auto carabinieri1LADISPOLI – I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia, nell’ambito di servizi di controllo del territorio, nel pomeriggio di ieri hanno denunciato in stato di libertà A.E.S.E., 24enne, e M.M.S.H. 22enne, entrambi di nazionalità egiziana, abitanti a Ladispoli, responsabili in concorso del reato di rapina.
I due giovani egiziani, armati di bastoni e coltelli, si sono introdotti all’interno di una pizzeria di Ladispoli, gestita da un loro connazionale e per il quale avevano in passato prestato attività lavorativa, e dopo avere danneggiato parte del mobilia si sono fatti consegnare dal proprietario l’incasso di 1000 €, dandosi subito dopo alla fuga.
A quel punto la vittima richiedeva l’intervento dei Carabinieri ai quali forniva dettagliate informazioni sui due malviventi, aggiungendo che gli stessi stavano lavorando a Bracciano. Le immediate indagini attivate dai Carabinieri di Ladispoli in collaborazione con quelli di Bracciano hanno consentito di individuare i due stranieri che dopo essere stati compitamente identificati, sono stati denunciati in stato di libertà all’Autorità Giudiziaria civitavecchiese per il reato di rapina.