Raffica di controlli dei Carabinieri: 1 arresto e 18 denunce

542

CIVITAVECCHIA – In vista della stagione estiva sono stati intensificati i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia sul litorale laziale e nelle zone frequentate da giovani durante la movida notturna. Nello specifico, nell’ultimo week-end, i Carabinieri hanno svolto ben 150 servizi di pattuglia lungo tutto il territorio di competenza, impiegando complessivamente oltre 350 uomini.

L’intensa attività di controllo ha condotto all’arresto di 1 persona e alla denuncia di 18 persone per reati vari.

In particolare, il NOR – Aliquota Radiomobile ha tratto in arresto un 18enne intercettato a bordo di un ciclomotore che percorreva la via Settevene Palo del Comune di Ladispoli. All’alt imposto dai carabinieri, il giovane, invece di fermarsi accelerava repentinamente dandosi alla fuga ma venendo prontamente inseguito. Il giovane, vistosi raggiunto, nella concitata fase ha perso il controllo del mezzo ed è caduto in una cunetta laterale della SS 1 Aurelia ed ha continuato la fuga a piedi tentando di dileguarsi nei campi vicini. I Carabinieri con caparbietà hanno continuato così l’inseguimento a piedi riuscendo a bloccarlo poco distante per poi accompagnarlo in Caserma. Nel corso dell’inseguimento un militare è rimasto lievemente ferito. Gli accertamenti successivi hanno consentito di appurare che la targa apposta al ciclomotore è risultato oggetto di furto avvenuto nel giugno di quest’anno.

Contestualmente sono stati denunciati in stato di libertà D.P.G 31enne, G.L. 21enne, G.E. 39enne e L.T. 30enne in quanto sorpresi alla guida dei propri veicoli in stato di ebrezza ai sensi dell’art. 186 C.d.s..

A Civitavecchia, invece, i Carabinieri della Stazione Porto hanno denunciato in stato di libertà B.E.A.55enne, E.D.R.46enne, B.F.20enne, B.M.51enne, B.F.35enne, B.M.40enne, L.I.35enne, tutti di origine marocchina, per il reato di invasione arbitraria di terreni o edifici altrui. Gli stessi, in possesso di regolare permesso di soggiorno, senza alcun titolo avevano occupato uno stabile ubicato nel Comune di Civitavecchia.

Nella zona di Campo di Mare la denuncia in stato di libertà è arrivata a carico di L.D.39enne, poiché trovato in possesso di 22 grammi di hashish e di un bilancino di precisione, successivamente sottoposta a sequestro, e di P. F., 58enne poiché nel corso del controllo da parte dei militari non risultava presente presso il proprio domicilio in cui era sottoposto in regime di detenzione domiciliare.

Ancora, a Tolfa, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà C.D.44enne, M.R.40enne, E.G.35enne e E.G.33enne per il reato di rissa. Gli stessi, a seguito di un acceso diverbio per futili motivi si colpivano tra loro con calci e pugni.

Infine sette persone sono state segnalate alla Prefettura di Roma poiché trovate in possesso di una modica quantità di hashish e di hashish e cocaina per uso personale. Nello specifico sono stati complessivamente sequestrati circa 68 grammi di hashish e 2 grammi di cocaina.