Pusher inchiodati dal fiuto dei cani antidroga

CERVETERI– E’ stato il fiuto infallibile dei cani antidroga ad inchiodare due spacciatori arrestati nella giornata di ieri dai Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia. Le manette sono scattate ai polsi di P.F., romano 41enne, abitante a Ladispoli, e D.T.G., 42enne romano, abitante a Cerveteri, entrambi già con pregiudizi penali, con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Nello specifico i Carabinieri della Stazione di Cerveteri, coadiuvati dall’infallibile fiuto delle unità cinofile del Nucleo Carabinieri Cinofili di Santa Maria di Galeria, hanno proceduto al controllo dei due individui, presso i rispettivi domicili di Ladispoli e Cerveteri. Nel corso della perquisizione domiciliare, a casa del 41 enne, sono stati rinvenuti 64 grammi di cocaina e 47 grammi di hashish, nonché un bilancino di precisione, del materiale per il confezionamento delle dosi e 1500 euro in contanti, ritenuto provento dell’illecita attività di spaccio. Nell’abitazione del 42 enne hanno rinvenuto alcune dosi di cocaina, per un peso complessivo pari a 2 grammi, un bilancino di precisione e del materiale utile al confezionamento delle droga. Tutto il materiale rinvenuto dai militari nelle abitazioni degli arrestati è stato sequestrato e messo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Dopo l’arresto i due pusher sono stati portati presso la Casa Circondariale di Civitavecchia a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.