Pescano a strascico lungo la costa, fermati e multati dalla Finanza

393

pesca a strascico finanzaCIVITAVECCHIA – Sono finiti nella “rete” della Guardia di Finanza tre pescherecci di Anzio sorpresi stamane a pescare “a strascico” lungo le coste tirreniche.
I militari hanno provveduto al sequestro delle reti utilizzate, contestando ai comandanti dei tre pescherecci la violazione delle disposizioni legislative, in materia di pesca, che prevedono una sanzione da due a dodicimila euro, il sequestro dell’attrezzatura utilizzata e del pescato.
Nei confronti dei comandanti dei motopescherecci, l’autorità marittima, a seguito della segnalazione dell’infrazione da parte dei finanzieri, annoterà l’infrazione commessa nella licenza di pesca ed in caso di reiterate infrazioni della potrà procedere alla sospensione dell’autorizzazione.
Con questo sequestro le Fiamme Gialle hanno portato a termine una qualificata attività di contrasto nei confronti degli operatori economici che con il proprio comportamento non corretto, danneggiano il sempre più sensibile ambiente marino, conseguendo, nel contempo, illeciti proventi derivanti dalla cattura di prodotto ittico in zona vietata alle attività di pesca.