Litiga con la compagna ed aggredisce gli agenti: 40enne denunciato dalla Polizia

169

CIVITAVECCHIA – Gli agenti delle Volanti del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Civitavecchia hanno denunciato in stato di libertà un 40enne italiano per resistenza, oltraggio, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale, rifiuto di fornire le proprie generalità e guida in stato di ebbrezza.
I fatti sono accaduti nel tardo pomeriggio di ieri, quando gli agenti sono intervenuti in via Tarquinia, a seguito di una segnalazione al 113, per una lite in corso tra un uomo ed una donna, con l’uomo che aveva appena percosso la donna in presenza di 3 bambini.
Immediatamente giunti sul posto gli agenti venivano contattati dai richiedenti che riferivano che i due si erano appena allontanati in direzioni opposte: la donna a piedi in compagnia di uno dei bambini e l’uomo, alla guida della propria autovettura, di cui fornivano modello e descrizione, con a bordo gli altri due bambini.
Gli operatori raggiungevano subito la donna che, in lacrime, sminuiva l’accaduto affermando di aver avuto un normale litigio con il compagno ma che non era successo nulla di grave e non aveva bisogno di aiuto.
Mentre gli agenti erano intenti a parlare con la donna per verificare le sue condizioni e quelle del figlio, giungeva posto il compagno che si accostava con il mezzo e, sospettando che fosse stata lei a chiedere l’intervento della Polizia, iniziava ad insultarla ed inveirle contro.
All’invito dei poliziotti di calmarsi e scendere dal veicolo, l’uomo si mostrava sin da subito insofferente, reagendo con risposte irrispettose e arroganti, insultando e minacciando gli agenti e rifiutandosi di fornire i documenti e le proprie generalità. Improvvisamente l’uomo dava in escandescenza contro i poliziotti, scendendo dalla macchina per affrontarli.
Sul posto interveniva anche una pattuglia della Sottosezione Polizia Stradale di Civitavecchia che, in considerazione del suo stato di alterazione psico-fisica e poiché l’uomo era alla guida di un veicolo, lo invitava a sottoporsi all’alcool-test. Il 40enne si rifiutava di sottoporsi al test e di salire sulla volante per essere accompagnato in Commissariato, continuando ad opporre resistenza, offendendo e minacciando i poliziotti, cercando anche di colpirli e divincolarsi
Quest’atteggiamento è proseguito anche negli Uffici del Commissariato dove il 40enne è stato accompagnato per l’identificazione.
Al termine delle formalità di rito all’uomo, che veniva denunciato all’Autorità Giudiziaria per quanto accaduto, veniva inoltre ritirata la patente di guida per guida in stato di ebbrezza.