Lite in casa: 52enne arrestato con l’accusa di tentato di omicidio

FIUMICINO – I Carabinieri della Stazione di Torrimpietra, con l’assistenza dei colleghi della Stazione di Cerveteri, hanno arrestato un 52enne romeno gravemente indiziato del reato di tentato omicidio ai danni di un 41enne, connazionale, con il quale condivide un appartamento in locazione. I fatti sono accaduti domenica sera, quando i Carabinieri sono intervenuti presso l’abitazione dei due in località Torrimpietra, in ausilio al personale del 118, allertato proprio dalla vittima dell’aggressione che presentava due evidenti ferite all’addome, di cui una particolarmente profonda. L’uomo ha riferito che a colpirlo con un’arma da taglio era stato il suo coinquilino, che si era poi chiuso in bagno.

Mentre il personale sanitario provvedeva alle prime cure del ferito, i Carabinieri hanno convinto il 52enne ad uscire dal bagno e lo hanno bloccato. L’uomo, in stato di forte ebbrezza alcolica, è stato perquisito e trovato in possesso di una lama, probabilmente utilizzata per il ferimento.

La vittima è stata trasportata dal 118 presso il pronto soccorso dell’Aurelia Hospital, dove è stato ricoverato in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita, mentre l’arrestato è stato portato nel carcere d Roma Rebibbia, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.

All’esito dell’udienza tenuta innanzi al G.I.P. del Tribunale di Civitavecchia, il Giudice ha convalidato l’arresto operato ed irrogato nei confronti del prevenuto la misura cautelare della custodia in carcere, ove già si trova.

(immagine di repertorio)