Ladri in bicicletta arrestati dalla Polizia

32

CIVITAVECCHIA – Un classico episodio da “guardie e ladri” quello andato in scena nel tardo pomeriggio di ieri e che ha portato all’arresto di due giovanissimi civitavecchiesi da parte della Polizia dopo aver tentato due rapine. Protagonisti della vicenda un 20enne ed un minore.

La prima rapina è stata commessa ai danni di un negozio, allorché il 20enne, sotto la minaccia di un coltello, si è fatto consegnare dalla titolare la somma di 100 euro, mentre il complice lo aspettava fuori in bicicletta. Quindi i due giovani hanno tentato un’altra rapina in un altro negozio. Questa volta, tuttavia, il titolare, per difendersi da uno dei due rapinatori che lo stava aggredendo con un coltello, si è difeso con un bastone mettendoli in fuga.

Gli agenti del commissariato Civitavecchia in servizio in abiti civili, finalizzato al contrasto dei reati predatori sul territorio, immediatamente si sono messi alla ricerca dei due fuggitivi, nel frattempo allontanatisi entrambi a bordo di una bici. Intercettati dagli agenti, i due ragazzi si sono nascosti in un canneto posto a ridosso della ferrovia, ciò nonostante il minore è stato bloccato dai poliziotti del Commissariato di Civitavecchia, mentre il 20enne è stato intercettato dagli agenti della Polizia Ferroviaria, messi al corrente di quanto stesse accadendo. All’interno della tasca destra dei pantaloni, i poliziotti hanno rinvenuto e sequestrato un coltello a serramanico con una lama lunga 17 centimetri. Sequestrate anche le due biciclette.