Il Dottor Tito condannato a un anno e sei mesi

TribunaleCIVITAVECCHIA – Il dottor  Ettore Tito, attuale primario del reparto oculistico dell’ospedale di Civitavecchia, è stato condannato ad un anno e sei mesi di reclusione per calunnia e diffamazione a carico del dottor Giuseppe Crocchianti, titolare della clinica “Villa Benedetta”, del suo direttore dottor Antonino D’Este e del dottor Grasso, primario oculista all’epoca dell’accadimento dei fatti, della  clinica di proprietà del dottor Crocchianti.  Sono inoltre state inflitte le pene del risarcimento dei danni a favore delle parti offese da concordare a parte. La sospensione della pena è stata condizionata al pagamento della provvisionale, di 5000 euro per ogni parte offesa, a favore delle parti civili.
La richiesta di condanna era stata avanzata durante lo svolgimento del dibattito nella mattinata di ieri, 26 ottobre, dal Pubblico ministero, e ribadita dagli avvocati di parte: avvocato Fabrizio Longarini a difesa di Antonino D’Este, avvovato Sandro Longarini a favore di Crocchianti, avvocato Fabrizio Grasso a favore del dottor Grasso. L’avvocato Spanu, difensore dell’imputato aveva chiesto l’assoluzione piena del suo assistito.
La vicenda, arrivata alla prima tappa conclusiva, proseguirà ora nelle varie fasi degli appelli, ed era cominciata circa otto anni fa quando il dottor Tito aveva accusato Crocchianto, con una lettera inviata  all’ordine degli oculisti, di svolgere nella sua clinica prestazioni inutili e, comunque, non indispensabili. Successivamente anche la Asl RmF aveva rivolto a Crocchianti analoghe accuse con denunce alla magistratura ed alle forze dell’ordine. Nell’occasione la magistratura locale ritenne le accuse rivolte al dottor Crocchianti assolutamente infondate e bollò le accuse della Asl RmF come “grossolane e superficiali”.