Ha il divieto di avvicinarsi all’ex convivente ma la aggredisce: arrestato

CIVITAVECCHIA – Gli agenti del Commissariato di Civitavecchia hanno eseguito, nella giornata di ieri 26 maggio, due misure cautelari in carcere, emesse dal Tribunale di Civitavecchia, nei confronti di P.F., 30enne di Civitavecchia, e G.M. 49enne di Ladispoli. Entrambi le misure adottate dal Tribunale di Civitavecchia scaturiscono da precedenti provvedimenti emessi a loro carico ed in particolare dalle violazioni degli obblighi inerenti agli stessi.

Nel caso di P. F., 39enne, sottoposto al regime degli arresti domiciliari per reati inerenti gli stupefacenti, gli agenti lo hanno trovato più volte in compagnia di pregiudicati o, in altre occasioni, non presente nella sua abitazione.

G.M., invece, destinatario di un divieto di avvicinamento all’ex convivente maturato all’esito di un’attività di indagine posta in essere dagli investigatori del commissariato Civitavecchia, dopo che la stessa donna si era loro rivolta a causa dei continui maltrattamenti da parte del 49enne; non curante dalla misura nei giorni addietro l’ha avvicinata, colpendola con un calcio e costringendola a ricorrere alle cure mediche.

Rintracciato presso il luogo di lavoro, G.M. è stato arrestato e associato presso la Casa Circondariale di Civitavecchia.

Tradotto presso il carcere di Civitavecchia anche P.F., 30enne originario di Civitavecchia.