Finalmente le multe anche per le deiezioni canine

590

CIVITAVECCHIA – Continua l’impegno costante delle Guardie Zoofile del Comune di Civitavecchia, il piccolo esercito ambientalista che dal 1998 controlla il territorio comunale della città in merito a discariche abusive, rispetto del regolamento per la tutela dei diritti degli animali e di tutte le problematiche relative alla tutela dell’ambiente, come il controllo dell’osservanza dell’ordinanza relativa alle deiezioni canine. E proprio grazie alla continua vigilanza che le Guardie Zoofile stanno facendo ormai dall’insediamento dell’amministrazione Tidei, su esplicita richiesta dell’Assessore all’Ambiente Roberta Galletta di un maggiore controllo sui possessori di cani, due Guardie Zoofile hanno elevato giovedì scorso un verbale al proprietario di un cane colto sprovvisto di idonei raccoglitori, ovvero delle semplici bustine di plastica, nel quartiere San Liborio.
“In riferimento all’ordinanza n. 420 del 2002 i proprietari di cani, durante le passeggiate in luoghi pubblici con i loro amici a quattro zampe, hanno l’obbligo di portare al loro seguito idoneii raccoglitori per la rimozione delle deiezioni canine che devono effettuare all’istante” ha dichiarato l’assessore Galletta “e per questo è prevista una sanzione che viene emessa al momento del controllo sia a chi non non ha con se le bustine, sia a chi non raccoglie e abbandona le deiezioni sulla strada e sui marciapiedi invece di raccoglierle e conferirle nei cassonetti stradali per la raccolta dell’indifferenziata”.
Soddisfatto Maurizio Oliviero, caponucleo delle Guardie Zoofine di Civitavecchia per il quale “civitavecchiesi hanno ormai recepito l’ordinanza ma resta difficile cogliere in flagranza i cittadini maleducati. Per questo faremo ulteriori controli a sorpresa in tutti i quartieri della città, perchè ne va del decoro e dell’igiene pubblica di tutta Civitavecchia. La popolazione risponde bene a questa regola come a tutte le altre norme visto che troviamo sempre un’ottima accoglienza quando facciamo servizio di vigilanza per la città, nonostante possimo contare su dodici unità. Per questo chiunque abbia voglia di collaborare è il benvenuto e può far parte del nostro nucleo contattando direttamente l’Assessorato all’Ambiente presso la sede di Fiumaretta”.