Ecco la “musica soffusa e di sottofondo”

CIVITAVECCHIA – Chissà se ci ha creduto davvero il Sindaco Ernesto Tedesco all’ordinanza firmata nei giorni scorsi sulla proroga oraria delle attività di intrattenimento sul Lungomare. Viene lecito domandarlo soprattutto leggendo il passaggio che autorizza “attività rumorose” fino all’1 di notte dal lunedì al giovedì, e fino alle 2 nei weekend, laddove si legge testualmente “purché prive di emissioni rumorose tali da pregiudicare il diritto al riposo dei residenti e limitando pertanto le attività sonore ad un livello di musica soffusa o di sottofondo”.

Di certo ha poco o nulla di “soffuso” quanto documentato da alcuni residenti del Lungomare questa notte, con la musica sparata a tutto volume da uno dei locali a ridosso del Pirgo. Controlli ovviamente zero, emissioni sonore invece palesemente al di sopra dei limiti di legge.

Del resto l’ordinanza del Primo cittadino era piuttosto esplicita nelle sue premesse, che richiamava senza mezzi termini l’intento di “andare incontro alle esigenze dei locali pubblici”. Esigenza condivisibile (considerati l’inizio dell’estate e la crisi economica causata in due anni dalla pandemia), se effettivamente anche il diritto al riposo dei residenti venisse tutelato.

Cosa che per il momento, a parte una dichiarazione di intenti che suona più come una presa in giro, l’Amministrazione comunale sembra assolutamente incapace se non per nulla interessata a garantire.

GUARDA IL VIDEO