Cultura in lutto per la scomparsa del Dott. Odoardo Toti

CIVITAVECCHIA – Lutto nel mondo medico e culturale civitavecchiese. Si è spento infatti nella giornata di sabato, all’età di 90 anni, il Dottor Odoardo Toti, simatissimo farmacista ma soprattutto illustre storico di Civitavecchia, di cui è stato profondo conoscitore e a cui ha dedicato anni di studi, pubblicazioni, conferenze e iniziative legate in particolare al mondo archeologico.

Era stato proprio il Dottor Toti, il 28 aprile scorso, dalla sua pagina Facebook, a rendere noto il suo precario stato di salute a causa del contagio da Covid, dichiarandosi comunque speranzoso di guarire in tempo per la riapertura del Museo Archeologico Nazionale di Civitavecchia, a cui aveva dedicato tanto impegno e passione.

Proprio nel mondo della cultura la notizia della sua scomparsa ha generato profondo rammarico e commozione, con decine di messaggi di cordoglio e testimonianze di stima e affetto che sui social hanno ricordato con parole di stima e gratitudine la sua figura.

Tra i primi messaggi di cordoglio quello della Società Storica Civitavecchiese, di cui Toti era socio fondatore e presidente onorario. “Avevamo festeggiato con lui il suo novantesimo compleanno lo scorso 4 gennaio, presso i Cappuccini, presentando la sua ultima fatica storiografica pubblicata nel nostro 31 Bollettino: ‘Visconti e Camerlenghi a Civitavecchia’ frutto di oltre due anni di lavoro su un prezioso manoscritto, il suo certosino lavoro di rilettura ha aperto nuovi scenari di ricerca sul Settecento civitavecchiese. Aveva voluto creare la Società Storica nel 2004 con altri amici per dare quella scossa al sonnolento ambiente culturale cittadino, era entusiasta di poter contribuire con la forza di un gruppo di studiosi ed appassionati al progresso degli studi storici sulla Città. Nel bollettino dell’Associazione ha pubblicato numerosi ed interessanti saggi: ricordiamo il volume su Arcangelo Molletti, su Gaetano Torraca, su Vincenzo Calabrini e tanto altro. Aveva condiviso con entusiasmo il progetto per la ripulitura e rilancio del sito archeologico di Aquae Tauri, partecipando in prima persona alle operazioni sul terreno, dandoci quell’energica spinta a realizzare il meraviglioso progetto che è oggi Aquae Tauri. Non è possibile riassumere in così poche righe la sua enorme e originale produzione scientifica, dai primi studi su Cencelle e sulla leggenda di Leandro, alla stesura dei primi cinque volumi della Storia di Civitavecchia, essenziale aggiornamento della storiografia civitavecchiese cento anni dopo quella di Carlo Calisse. Civitavecchia perde oggi uno dei suoi figli migliori. La nostra Società si stringe ai figli Enrico e Luisella, ai nipoti in questo triste momento e si impegna a ricordarne la figura in ogni modo, in ogni sede”.

Ricorda con commozione la figura di Toti anche l’associazione “Il Trittico”: “Odoardo Toti se ne è andato lasciando un sincero unanime cordoglio. Non occorre dire chi era. Oltre a possedere le indiscusse doti professionali e intellettuali che sappiamo, era conosciuto da tutti come persona affabile, franca e fornita dei connotati del Civitavecchiese doc, nel cui comportamento era impossibile ravvisare tracce benché minime di meschinità. E poi possedeva la capacità di entrare subito in sintonia con gli altri, stabilendo con chiunque un contatto umano nell’affrontare il merito di qualsiasi questione. E soprattutto, in un tormentato dopoguerra in cui si avvertiva la profonda necessità di una guida, di un orientamento sicuro, Toti si è prodigato per indicare il percorso più giusto e sicuro e per lasciare alla città e al comprensorio i risultati della sua ricca attività di studioso, i suoi approfondimenti spesso originali, la sua voglia di costruire, le sue realizzazioni. Qualcosa ne sappiamo direttamente anche noi, che abbiamo avuto occasione di pubblicare alcune delle sue importanti opere. Ciao dunque, ti salutiamo con la certezza che sarai sempre di esempio per tutti noi”.

Anche il Lions Club Civitavecchia Porto Traiano ricorda il dott. Odoardo Toti, ”grande professionista e profondo conoscitore della storia della nostra città. Nell’anno lionistico 2014/2015 fu relatore, nel corso di una nostra conviviale dedicata a tutti i pionieri dell’archeologia, che, con gli scarsi mezzi a loro disposizione, hanno percorso il territorio alla ricerca di quanto servisse a ricostruire il passato della città. Anche lui apparteneva a questo manipolo di generosi innamorati di Civitavecchia”.

Un ricordo arriva poi da Civitavecchia Servizi Pubblici: “Il dott. Toti ha rappresentato, per anni, il punto di riferimento anche di molti Farmacisti che prestano il loro servizio per la CSP srl. La Sua affabilità e professionalità completavano una professionale di altissimo livello. La Città perde una figura poliedrica e rassicurante ed una delle Sue “menti” più feconde. Alla famiglia del dott. Toti vanno le condoglianze del Presidente della società a nome di tutti i Suoi dipendenti”.