CPC in lutto, è morto Sergio Presutti

CIVITAVECCHIA – Compagnia Portuale in lutto per l’improvvisa scomparsa, ieri pomeriggio, di Sergio Presutti. L’ex Presidente della CPC2005 è stato stroncato da un infarto nel carcere di Borgata di Aurelia, dove si trovava dallo scorso febbraio in regime di detenzione. Un malore improvviso, da quanto si è appreso, successivamente al quale il personale sanitario della struttura carceraria non hanno potuto fare nulla per tenerlo in vita.

La notizia dell’improvvisa scomparsa di Presutti, 64 anni, ha fatto rapidamente il giro della città generando costernazione.

Un fulmine a ciel sereno soprattutto all’interno della Compagnia Portuale, con il Presidente Enrico Luciani che, dalla sua pagina Facebook, ha voluto commentare così la notizia e salutare con queste parole Presutti. “Sergiooooo!!!! Ma dai non scherzare non fare il solito dai!! Su queste cose no non scherzare! Noi Ti stiamo aspettando, i Tuoi fratelli vogliono alzare la Coppa Italia, della Tua ASD CPC Calcio, al cielo con Te dai forza non scherzare rispondi! Non è possibile non è possibile! Che dolore! Un fratello, il nostro Sergio ci ha lasciato così increduli, basiti, senza parole! Un infarto ha stroncato la sua forza il suo coraggio, senza diritto di replica lo ha piegato! Solo così poteva accadere, solo così poteva cadere una quercia solida come Te! Noi non ci daremo pace la Tua perdita lascia in Tutti Noi un vuoto incolmabile! Molti hanno speculato sui Tuoi errori, ma Noi sappiamo che stavi pagando per i Tuoi sbagli, ma allo stesso tempo Tutti conoscevamo il Tuo Amore per la Tua famiglia, per i Tuoi splenditi nipotini per il Tuo Amato Patrizio, per la tua creatura la ASD CPC Calcio. L’avevi creata e in pochi anni portata alle stelle oggi campione d’Italia! No Sergio non dovevi lasciarci così No!!!! Ora ci uniamo al dolore dei Tuoi cari, ma anche al nostro per salutarTi alziamo al cielo il nostro pugno al cielo! Ciao Sergio, riposa in pace continua a seguire da lassù le vittorie della tua squadra!”.

Parole di cordoglio sono state espresse anche dal Club Rugbystico Centumcellae, per voce del Presidente Andrea D’Angelo: “Ho appreso con tristezza la notizia della scomparsa dell’amico Sergio – afferma – Tutto il CRC si unisce al dolore della famiglia, dei suoi cari e della Compagnia Portuale. Sergio con la sua attività da dirigente sportivo ha sicuramente rappresentato un valore aggiunto per il calcio locale nella nostra città”. 

Condoglianze anche da parte dell’ASD Civitavecchia Calcio, che “si unisce al dolore della famiglia Presutti per l’improvvisa e tragica scomparsa del caro amico Sergio”. “Alle condoglianze di rito – scrive Ivano Iacomelli – la ASD Civitavecchia 1920 fa seguire un’ideale abbraccio, colmo di affetto, nei confronti di Patrizio che, al padre, era legato anche da un sentimento unico e raro per quanto concerne la sfera prettamente calcistica”.