Blocca le porte di una Banca e aggredisce gli agenti intervenuti sul posto, 46enne arrestato dalla Polizia

CIVITAVECCHIA – Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato di Civitavecchia hanno arrestato V.G., 46enne italiano, per resistenza, violenza e minacce a Pubblico Ufficiale.

L’uomo ha aggredito i poliziotti intervenuti a seguito della telefonata al 113 da parte di una donna che segnalava la presenza di una persona sdraiata all’interno dello sportello bancomat impedendo l’ingresso agli utenti. Al loro arrivo gli operatori hanno trovato il 46enne all’interno del locale, dove si era stato creato un giaciglio per trascorrere la notte, proprio a ridosso delle porte, bloccandone l’apertura e rifiutandosi di allontanarsi. Solo dopo i continui inviti da parte dei poliziotti l’uomo si è convinto ad alzarsi e permettere lo sblocco dell’apertura automatica. Ma, alla richiesta degli agenti della volante di fornire un documento d’identità, il 46enne si è rifiutato di fornirlo, tentando di eludere il controllo e fuggendo.

L’uomo è stato immediatamente bloccato ed accompagnato negli Uffici del Commissariato di Polizia di Viale della Vittoria per l’identificazione ma, durante il tragitto, ha inveito con minacce ed insulti nei confronti dei poliziotti. Giunto poi in Commissariato, V.G., ha continuato con il suo comportamento ostile e durante l’ennesimo tentativo di fuga ha colpito gli agenti con calci e pugni, ferendoli.

V. G. è stato tratto in arresto per resistenza, violenza e minacce a Pubblico Ufficiale, ed inoltre denunciato per essersi rifiutato di fornire le proprie generalità.