Banca del Tempo: pronta l’attività 2003-2004

0
262

90E’ stata presentata ufficialmente la programmazione annuale di attività alla Banca del Tempo per la stagione 2003-2004. L’obiettivo, come spiega la Responsabile della Banca del Tempo, Bruna Fabbi, è quello di aggregare e offrire un’alternativa diversificata e gratuita a coloro che vorrebbero avere servizi e hanno capacità di offrirli.

“Si fanno scambi – spiega la Sig.ra Fabbi – si dà un’ora di lezione di chitarra per prendere, ad esempio, un’ora di lezione di lingua inglese. Si propongono attività hobbistiche che, diversamente, sarebbero accessibili solo altrove a pagamento. Si offrono momenti di formazione e informazione, si organizzano incontri sul tema della prevenzione e della conservazione dello stato di buona salute. Tutte queste iniziative, in sintesi, per dare risposte e offerte integrative ai bisogni e alle esigenze del territorio”.

“L’esperienza della Banca del tempo – afferma invece la delegata alle Pari Opportunità, Damiria Delmirani – nasce coerentemente con il dettato normativo e con le esigenze territoriali. Il programma redatto mira ad un’armonizzazione dei tempi della città per fini di solidarietà sociale, in linea con la legge 53 del 2000, e mira a favorire lo scambio di servizi di vicinato per facilitare l’utilizzo dei servizi della città. Si approva la loro programmazione nella originalità e varietà diversificata delle proposte per la gestione dei tempi”.

Nel dettaglio ecco cosa prevede il programma di attività della Banca del Tempo per la stagione 2003-2004.

Corso di chitarra (settembre); corso di pittura (ottobre); incontro sulla prevenzione il 31 ottobre alle ore 17.00 (La tiroide, con la presenza dell’endocrinologo Dr. Testa); scuola di danza per bambini; lezioni di cucina italiana per donne straniere; lezioni di ricamo con mostra finale; passatempi con gioco di Burrago; corso di Shaja Yoga dal 20 ottobre per 18 lezioni; laboratorio di tecnica narrativa e scrittura creativa; incontri culturali sul tema della salute; visite alle residenze assistenziali cittadine e, infine, giornata di solidarietà da svolgere una domenica nella sede della Banca del Tempo.

NO COMMENTS