Assembramenti, feste private, passeggiate col Covid: pioggia di sanzioni dei Carabinieri nel weekend

CIVITAVECCHIA – L’attività di prevenzione e repressione dei reati messa in atto dai Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia prosegue senza soluzione di continuità e nel week-end è stato rafforzato il piano di controllo del territorio lungo tutto il litorale, preso d’assalto da moltissime persone complice due giorni di bel tempo.

Infatti i Carabinieri delle Stazioni di Civitavecchia Principale, Civitavecchia Porto, Santa Marinella, Santa Severa, Campo di Mare, Cerveteri e Ladispoli, con l’intervento della Sezione Radiomobile mediante pattuglie motomontate, sono stati impiegati nei pomeriggi di sabato e domenica nei punti di maggiore assembramento, posizionando anche la Stazione Mobile dell’Arma nei luoghi di maggiore transito di persone, per arginare gli illeciti connessi alle attuali normative volte alla prevenzione della diffusione del Covid-19. Le attività hanno portato all’arresto di 2 persone, alla denuncia in stato di libertà di 4 persone, mentre altre 2 sono state segnalate all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma per uso personale di sostanze stupefacenti e 12 persone sono state sanzionate ai sensi dell’attuale normativa anti Covid-19.

Entrando nello specifico, i Carabinieri della Stazione di Santa Marinella hanno arrestato per il reato di resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento un 46enne del luogo con precedenti. La vicenda ha avuto inizio quando i militari hanno controllato un veicolo. Nella circostanza il conducente è risultato sprovvisto della patente di guida e pertanto lo hanno accompagnato presso il vicino Comando Stazione per la redazione della prevista contravvenzione al C.d.S.. Una volta giunti negli Uffici della Stazione l’individuo, già noto agli operanti, si è sempre più agitato e ha tentato di aggredire i militari con calci e pugni tanto che si è reso necessario l’utilizzo dello spray al peperoncino in dotazione per riuscire a fermare il suo intento. Lo stesso però riusciva a danneggiare una sedia e la maniglia di una porta. Al termine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato per il reato di resistenza e danneggiamento e è stato trattenuto presso la camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida, come disposto dall’Autorità Giudiziaria.
I Carabinieri hanno inoltre sorpreso un giovane in possesso di 2 grammi di cocaina. Lo stesso è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma in qualità di assuntore per uso personale di sostanze stupefacenti.

A Ladispoli i Carabinieri della locale Stazione hanno arrestato per il reato di evasione un 46enne del luogo con precedenti. L’uomo, già noto ai militari poiché sottoposto alla misura degli arresti domiciliari e pertanto oggetto di frequenti controlli effettuati presso la sua abitazione e luogo di detenzione, non ha fornito una giustificazione valida ed è risultato privo di autorizzazione. A quel punto i militari lo hanno accompagnato presso la caserma di via Livorno e al termine degli accertamenti l’uomo è stato arrestato per il reato di evasione e trattenuto presso la camera di sicurezza in attesa dell’udienza di convalida, come disposto dall’Autorità Giudiziaria. I militari hanno poi denunciato una 41enne romena per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La donna è stata infatti trovata in possesso di 2 grammi di cocaina e di 250,00 euro verosimile provento dell’illecita attività di spaccio. Infine hanno elevato 8 contravvenzioni amministrative ai sensi dell’art. 2 D.L. 33/2020 nei confronti di altrettanti giovani sorpresi in assembramento sul lungomare nonché oltre l’orario consentito.

A Civitavecchia i Carabinieri della Stazione Porto hanno denunciato in stato di libertà ai sensi dell’art. 2 D.L. 33/2020 una 29enne del luogo. La stessa è stata individuata fuori dalla sua abitazione nonostante sottoposta alla quarantena per riscontrata positività al Covid-19. Successivamente sono intervenuti presso un’abitazione di Santa Marinella dove erano stati segnalati schiamazzi. Infatti i militari hanno sorpreso 6 giovani dove avevano organizzato una festa privata causando però un assembramento. I militari dopo avere identificato i presenti hanno contestato la contravvenzione amministrativa ai sensi dell’art. 2 D.L. 33/2020 a tutti.

A Campo di Mare i Carabinieri hanno sorpreso un giovane in possesso di 6 grammi di marijuana. Lo stesso è stato segnalato all’Ufficio Territoriale del Governo di Roma in qualità di assuntore per uso personale di sostanze stupefacenti.

Infine i Carabinieri della Stazione di Cerveteri hanno denunciato in stato di libertà 2 giovani del luogo per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In particolare a seguito di controllo e successiva perquisizione domiciliare i due giovani sono stati trovati in possesso di complessivi 20 grammi di hashish e del materiale per il confezionamento delle dosi. Tutte le sostanze stupefacenti sono state sottoposte a sequestro.