Armato di coltello aggredisce la moglie, arrestato dai Carabinieri

CIVITAVECCHIA – I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno arrestato un 55enne, originario della provincia di Nuoro ma residente a Civitavecchia, già noto alle forze dell’ordine, con le accuse di maltrattamenti in famiglia, resistenza e minacce a Pubblico Ufficiale e detenzione abusiva di armi.

Ieri pomeriggio i Carabinieri sono intervenuti presso un’abitazione a seguito della richiesta di una donna, 47enne del posto, che aveva segnalato di essere stata aggredita e minacciata con un coltello dal marito, riuscendo però a scappare e allertare il 112.

I militari, in pochissimo tempo, sono giunti sul posto trovando sulla porta il 55enne che, alla loro vista, gli mostrava un coltello a serramanico, lanciando un chiaro messaggio minaccioso.

A quel punto, i Carabinieri, a debita distanza, hanno cercato di calmarlo, invitandolo peraltro a gettare l’arma, ma in risposta l’uomo, in forte stato di alterazione fisica, ha iniziato a minacciarli agitando il coltello e scagliandosi verso di loro.

Risultato invano ogni tentativo di riportare l’uomo alla ragione, i Carabinieri sono stati costretti all’utilizzo dello spray al peperoncino in dotazione che ha permesso di immobilizzare l’uomo in tutta sicurezza, facendogli cadere il coltello dalle mani.

I militari hanno inoltre eseguito la perquisizione dell’abitazione dove hanno rinvenuto una scatola contenente 50 proiettili calibro 6,35, illecitamente detenuti.

L’arrestato, dopo essere stato visitato dal personale medico intervenuto sul posto, è stato portato in caserma e trattenuto nelle camere di sicurezza, in attesa del rito direttissimo, come disposto dall’Autorità Giudiziaria di Civitavecchia.

Per fortuna la vittima non ha riportato ferite.