“Un solo comune per Ladispoli e Cerveteri”: è nato il Comitato

0
165

LADISPOLI – Il 30 dicembre si è costituito il Comitato di Partecipazione Popolare per la fusione di Cerveteri e Ladispoli denominato “Un solo comune per Ladispoli e Cerveteri”. I promotori hanno approvato lo Statuto e nominato un Direttivo di cinque persone che coordineranno il lavoro del Comitato. Chiaramente le prossime assemblee potranno ampliare il numero dei componenti il Direttivo e ratificare lo Statuto.

Il Comitato si riunirà nei prossimi giorni per definire un piano di lavoro e decidere i tempi e le modalità delle iniziative da mettere in cantiere. Si avvieranno quindi immediatamente l’informazione alla cittadinanza, la raccolta delle adesioni, i contatti con le amministrazioni locali e le forze politiche e sociali, con gli studenti, con i Comitati di zona e con le associazioni che operano sul territorio.

I cinque componenti il Direttivo sono:

Alberto Cicciarelli che è stato anche nominato Presidente del Comitato. Studente universitario e da poco laureato in Fisica, Alberto ha 23 anni e abita da sempre a Cerveteri.
Domenico Dieni vive a Ladispoli, 59 anni, dipendente di Roma capitale e rappresentante sindacale Cgil.
Dora Scalabretti vive a Cerveteri (Cerenova) ed ha 53 anni. Attualmente in cerca di occupzione, precedentemente impiegata come segretaria e amministrativa nel settimanale l’Ortica del Venerdì.
Federico Garcia ha 27 anni e vive da sempre a Ladispoli. Laureato in scienze politiche e relazioni internazionali, attaulmente svolge attività in ambito universitario nell’area della storia moderna e contemporanea.
Massimo Saltamerenda, 59 anni, vive a Cerveteri da tanti anni anche se è nato a Spoleto. Geometra libero professionista.

Oltre ai cinque componenti il Direttivo, i promotori sono anche altri cinque cittadini. Cecilia De Toma, 41 anni, abita a Ladispoli, lavora a Roma come assistente ai disabili. Fabrizio Tomaselli, 62 anni, abita a Cerveteri (Valcanneto), pensionato Alitalia, ex rappresentante nazionale dell’Unione Sindacale di Base (USB). Filippo Lucci, 22 anni, vive a Cerveteri (Cerenova) ed è studente universitario di Ingegneria Gestionale. Giuseppe Zito, 40 anni, abita a Ladispoli ed è attualmente impiegato in un’azienda informatica. Si è dimesso da vice sindaco di Cerveteri alcune settimane fa. Giancarlo Civitella, 63 anni, è residente a Ladispoli ed è pensionato. Anche se non tra i promotori, perché minorenne, partecipa attivamente anche Nello Berardo, 17 anni, studente di Ladispoli, impegnato nella rappresentanza studentesca del territorio.

“Il 30 dicembre si è avviato il percorso di costruzione del Comitato che dovrà sostenere e contribuire concretamente alla realizzazione di un progetto, quello della fusione dei comuni di Ladispoli e Cerveteri, che rappresenta una strutturale, complessiva e radicale riforma della politica e dell’amministrazione del nostro territorio, con evidenti e rilevanti vantaggi per tutti i cittadini e le cittadine dei due comuni – spiegano dal neo comitato – Invitiamo tutti ad aderire al Comitato, a partecipare e a realizzare insieme le condizioni per il miglioramento della vita della nostra grande comunità. Nei prossimi giorni sarà disponibile una specifica pagina Facebook e sarà diffuso lo Statuto e la scheda di adesione che potrete compilare ed inviare all’email unsolocomune2020@gmail.com o consegnare direttamente ai rappresentanti del Comitato”.

 

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY