Tarquinia. La minoranza chiede un Consiglio straordinario sulla mobilità

TARQUINIA – Nei giorni scorsi si è aperto un confronto al quale sono state invitate tutte le forze di minoranza di Tarquinia ed al quale hanno preso parte le rappresentanze politiche di PD, Movimento Civico per Tarquinia e Movimento 5 stelle, i consiglieri Andreani, Celli, Conversini, Leoni e Moscherini. Assente invece il consigliere Riglietti, seppur invitato a partecipare.

“Da questo incontro – scrivono in una nota congiunta i consiglieri Andreani, Celli, Leoni, Conversini e Moscherini – è scaturito un pensiero comune: l’inopportunità delle modifiche apportate in questo periodo alla viabilità, che hanno creato numerosi problemi a tutti i cittadini tarquiniesi, dai commercianti ai residenti. In data 11/06/2020 abbiamo protocollato una domanda a firma dei cinque consiglieri sopra citati, con la richiesta di convocazione di un consiglio comunale straordinario (che secondo la normativa vigente dovrà essere convocato entro 20 giorni dalla richiesta) con il quale intendiamo chiedere l’abrogazione di tutte le ordinanze che hanno contribuito a realizzare – di fatto – una ZTL all’interno del centro storico. Crediamo fermamente che i cambiamenti apportati abbiano danneggiato e continuino a danneggiare cittadini ed attività commerciali, nel delicatissimo periodo di ripresa post-emergenziale. E’ per questo – concludono – che vogliamo venga ripristinata la viabilità precedente e si rimandino discussioni ed ‘esperimenti’ a periodi più idonei e soprattutto in una condizione differente”.