Tarquinia. Il Comune risponde a Italia Nostra: “Già avviata l’adozione delle aiuole”

347

TARQUINIA – “Le rotatorie oggetto dell’attenzione di Italia Nostra, situate lungo le strade provinciali Porto Clementino e Litoranea, sono di proprietà dell’amministrazione provinciale di Viterbo, Ente al quale l’associazione potrà inoltrare proposte e segnalazioni”.

Lo precisa l’Amministrazione comunale dopo la proposta di adozione di una rotatoria da parte di privati avanzata dall’associazione ambientalista, pur sottolineando come analoga iniziativa sia già stata comunque intrapresa in ambito comunale.

“Il Comune di Tarquinia – si legge nella nota dell’Amministrazione – effettua la manutenzione delle  rotatorie di sua competenza utilizzando il personale comunale. Le rotatorie comunali sono in ottime condizioni, ben curate e gradevoli a vedersi. Nonostante ciò, è già stato predisposto e sarà presto portato all’approvazione della competente commissione consigliare, un regolamento per affidare la manutenzione delle aree verdi a ditte private, singoli cittadini o associazioni. Si tratta della cosiddetta ‘adozione delle aiuole’, utile a  sgravare dalle spese il bilancio comunale e a migliorare il senso civico dei cittadini”.