Tarquinia. I produttori locali approdano all’Istituto Cardarelli

0
337

TARQUINIA – Dopo i vari progetti intrapresi a Civitavecchia, Stefano De Paolis (tenuta Gattopuzzo) ed Alessandro Scibilia (Olitar) fanno approdare i produttori locali anche all’Istituto di Istruzione Superiore Vincenzo Cardarelli di Tarquinia, sempre supportati dall’Ente Università Agraria di Tarquinia, che ha dato vita ad un vero e proprio team di progetto di cui fanno parte, oltre ai due ormai noti produttori, anche il vicepresidente Alberto Tosoni ed i consiglieri Bruno Cardia e Rosanna Moioli, quest’ultima referente per la collaborazione con la scuola tarquiniese.

I due produttori hanno portato il loro carico di entusiasmo e proposte: De Paolis ha aperto alla collaborazione con le realtà delle cittadine limitrofe ponendosi come anello di congiunzione, mentre Scibilia si sta già dando da fare per coordinare una serie di uscite didattiche con vari imprenditori tarquiniesi. Tutto mentre il team capitanato dalla Moioli veicola i produttori locali negli open day che si svolgeranno fino al termine del mese.

I produttori insomma stanno entrando all’IISS Cardarelli, anche grazie all’apertura ed alla disponibilità della dirigente scolastica Laura Piroli, sempre attenta all’innovazione ed al miglioramento, e ad un’ente, l’Università Agraria di Tarquinia, che sta ridefinendo il suo rapporto con il territorio ed il tessuto sociale orientandosi sulla riscoperta dell’importanza dell’agricoltura e dei prodotti locali.

NO COMMENTS

LEAVE A REPLY