Tarquinia. Dalle opposizioni una lettera al Ministero sulla questione ZTL

204

TARQUINIA – Lettera al Ministero dell’Interno e al Ministero delle Infrastrutture da parte dei consiglieri comunali Celli e Leoni (Partito Democratico), Conversini (Movimento Civico per Tarquinia), Andreani (Movimento 5 Stelle) e Moscherini (Cantiere della nuova politica) in merito all’iter seguito per adottare il disciplinare della ZTL di Tarquinia che, essendo di fatto un regolamento, doveva essere approvato a giudizio dei consiglieri dal Consiglio comunale.

“Viceversa – spiegano in una nota congiunta i cinque consiglieri – venendo approvato in giunta (con la delibera di Giunta n.109 del 12/06/2020), l’assise cittadina è stata, di fatto, esautorata di quelle competenze specifiche che le sono attribuite per legge. Non possiamo accettare che venga sminuita in questo modo l’importanza del Consiglio, luogo all’interno del quale, prescindendo anche dalle prescrizioni della legge, sarebbe opportuno affrontare questioni e prendere decisioni che riguardano l’intera collettività, in particolar modo quando da esse potrebbero sorgere difficoltà, incomprensioni e criticità. La nostra richiesta è dunque che il ministero intervenga, verificando e garantendo che vi sia un rigoroso rispetto dei profili di legittimità, per restituire autorità e democraticità che sono proprie dell’organo”.