Tarquinia. 2,5 milioni per le Saline, soddisfazione di Panunzi

296

TARQUINIA – “Avevo annunciato a fine febbraio di quest’anno che per la tutela delle Saline di Tarquinia sarebbero stati destinati 2,5 milioni di euro. Esprimo quindi soddisfazione per la conferma delle mie parole alla notizia che il Ministero dell’Ambiente abbia messo a disposizione questo stanziamento. I 2,5 milioni di euro sono inseriti nel Piano operativo sul dissesto idrogeologico per l’anno 2019 e trovano copertura nelle risorse del Fondo per lo sviluppo e la coesione 2014-2020 deliberate dal Cipe”.

A parlare è il Consigliere regionale PD, Enrico Panunzi. “In questi anni – aggiunge –  come consigliere regionale, ho sempre prestato massima attenzione alle criticità causate dall’erosione costiera sul litorale della città etrusca. Ho mantenuto un dialogo costante con tutte le amministrazioni comunali di Tarquinia e le associazioni, effettuando vari sopralluoghi con assessori, dirigenti e tecnici della Regione Lazio, per fare verifiche e sollecitare lo sblocco delle risorse. Gli ultimi in ordine di tempo a marzo del 2018 e a marzo di quest’anno quando, con gli assessori Mauro Alessandri e Claudio Di Berardino, ho incontrato cittadini e operatori balneari tarquiniesi, sottolineando l’impegno della Regione Lazio per trovare una soluzione al problema e ribadendo la disponibilità dei finanziamenti per la difesa e la ricostruzione della spiaggia della riserva naturale”.

“In Italia, purtroppo, ci si accorge della fragilità dei territorio durante le emergenze, mentre manca molte volte una cultura della prevenzione con interventi mirati che possano attenuare i rischi e le criticità. In tal senso – conclude Panunzi – si muove la Regione Lazio, con l’amministrazione Zingaretti, che pone le sfide ambientali tra le priorità di governo. Proprio alle Saline, sono in corso i lavori di difesa dall’erosione costiera alle foci di Ponente e Levante. Questa opera rappresenta un primo passo per la tutela di un bene naturalistico unico”.