S. Marinella. Vandali in azione alla scuola “Carducci”

51

SANTA MARINELLA – Ignobile atto di vandalismo ai danni della rinnovata palestra e di alcuni locali della scuola media Carducci di Santa Marinella.
Ignoti teppisti, nella notte tra sabato e domenica, come ipotizzato dalla dirigente scolastica dell’istituto comprensivo di Piazzale delle Gioventù, dottoressa Velia Ceccarelli, hanno divelto la porta dell’uscita di sicurezza forzando il maniglione antipanico che conduce alla palestra di un’ala laterale dell’edificio prendendola letteralmente a calci. Una volta all’interno dell’ampio locale, che solo un mese fa era stato inaugurato, in occasione della ripartenza dell’anno scolastico dopo che erano stati ultimati importanti lavori di ristrutturazione eseguiti dall’amministrazione comunale, hanno imbrattato con della vernice le pareti appena tinteggiate. Non ancora soddisfatta la propria idiozia e non appagati dei danni compiuti, i vandali sono entrati all’interno dell’istituto dove sono riusciti a rubare solo alcune casse acustiche del valore però di poche centinaia di euro, ma hanno continuato i danneggiamenti svuotando un estintore e rovinando del mobilio.

L’episodio ha profondamente amareggiato non solo la dirigente, ma tutti i docenti e fatto indignare il Sindaco di Santa Marinella Pietro Tidei. “Chi ha compiuto un simile gesto non può che essere definito, un emerito imbecille, personaggi inqualificabili senza nemmeno un briciolo di coscienza o di senso civico. Vandali che distruggono per il piacere di distruggere, e colpiscono la scuola che è simbolo del loro fallimento – il suo commento – Quella palestra, vorrei ricordare ancora una volta, era stata da poco oggetto di lavori di messa a norma e restauro dopo decenni d’incuria e abbandono. Utilizzata da centinaia di ragazzi, era rimasta parzialmente inagibile a causa delle pesanti infiltrazioni di acqua piovana, in caso di maltempo si allagava rendendo impossibile, oltre che pericoloso svolgervi qualsiasi attività sportiva o motoria. A fatica questa amministrazione che aveva ereditato oltre ad un dissesto finanziario, un’impiantistica sportiva comunale totalmente inagibile e edifici scolastici in condizioni pietose era riuscita ad ottenere i finanziamenti in totale di oltre un milione di euro per eseguire ala prima tranche di necessari interventi che arano stati ultimati solo pochi giorni fa, restituendo alla scuola una palestra funzionale dove, per altro doveva ancora essere sostituita parte della pavimentazione Ora grazie alla sconsideratezza di questi personaggi che mi piacerebbe fossero presi individuati dai carabinieri e denunciati, saremo costretti a prevedere nuovi interventi e questo per un Comune come il nostro, in dissesto finanziario non sarà facile. Ho già dato mandato agli uffici di ampliare il servizio di videosorveglianza, che già interessa altri edifici comunali e di estenderlo per monitorare anche la scuola e la palestra”.

“Speriamo almeno – conclude – che il sapere che si possa finire nell’obiettivo sensibile delle telecamere ed essere identificati serva da deterrente e impedisca, in futuro che si verifichino nuovi atti vandalici o furti ai danni dell’istituzione scolastica”.