S. Marinella. Tidei: “No soluzioni scaricabarile su rifiuti, Raggi si assuma responsabilità”

262

SANTA MARINELLA – “Apprendiamo con sconcerto dall’assessore all’Ambiente del Comune di Roma, Pinuccia Montanari, che la Giunta Raggi non ha minimamente intenzione di dotare la Capitale di una discarica di servizio. Forse è il caso di far notare all’assessore e alla sindaca che Roma è diventata una discarica a cielo aperto e che la situazione sul fronte della raccolta dei rifiuti si è aggravata a causa dell’incapacità di individuare soluzioni responsabili e soprattutto tempestive”.

Lo dichiara Pietro Tidei, sindaco di Santa Marinella, che lancia un duro attacco alla giunta capitolina sul tema dei rifiuti: “Sono mesi che la Raggi punta il dito contro la Regione Lazio e propone soluzioni, tra l’altro sempre abbozzate, che puntano a fare dei Comuni della provincia di Roma lo scaricabarile dei problemi della Capitale. Oggi la Montanari se la prende con il Pd, colpevole a suo avviso di aver ingannato i romani per non aver individuato una soluzione dopo la chiusura di Malagrotta: capiamo che il caldo in questi giorni si stia facendo sentire in maniera consistente, ma simili svarioni sono davvero assurdi e ingiustificabili. Spetta alla sindaca Raggi, all’assessore Montanari e in generale ai 5 Stelle individuare un sito per lo smaltimento dei rifiuti prodotti nella Capitale e questo sito deve essere individuato all’interno del territorio di Roma. Ogni altra soluzione, che punta a scaricare su altri i problemi che non si è capaci di risolvere, è inconcepibile. Ci auguriamo davvero – conclude Tidei – che arrivi un minimo segnale di risveglio e di responsabilità: se la Raggi ha davvero a cuore il benessere dei cittadini romani assuma una decisione degna di tale nome e non pensi sempre ad individuare capri espiatori”.