S. Marinella. Tidei: “Becere strumentalizzazioni sulla pelle dei più fragili”

oznor

SANTA MARINELLA – Dal Sindaco Pietro Tidei riceviamo e pubblichiamo:

“Il Comune e l’Ater si impegnano per consegnare per 20 appartamenti a chi ha necessità di avere una abitazione e il sedicente comitato per il diritto alla casa e il gruppo consiliare il Paese che Vorrei e Rifondazione Comunista hanno oggi persino la presunzione di assumersene i meriti quando al contrario dovrebbero solo che vergognarsi per quanto hanno fatto.
È bene che si sappia infatti, per ristabilire la verità dei fatti, che l’unico risultato raggiunto da questi signori è stato quello di far perdere il diritto a poter avere un tetto sopra la testa a quattro stranieri del Nord Africa, che hanno ingannato e che hanno coinvolto nell’occupazione di uno stabile privato.
Capaci solo a parlare, personaggi come il consigliere del Paese che Vorrei Lorenzo Casella e alcuni suoi fedelissimi seguaci si sono ben guardati dal commettere un qualche reato come ad esempio introdursi abusivamente in una proprietà privata ma hanno pensato bene, vigliaccamente, di strumentalizzare e utilizzare quattro extracomunitari facendo leva sulla loro disperazione.
Questi signori che amano definirsi paladini dei più poveri e bisognosi hanno convinto queste persone ad occupare lo stabile ottenendo come unico risultato che dopo essere stati identificati e denunciati dalle forze di polizia intervenute queste persone, alcuni padri di famiglia ora hanno perso il diritto ad accedere ad un alloggio popolare.
Se questo è il loro merito e se ne vantano, forse farebbero meglio a chiedere umilmente scusa a queste persone.
Spero che ora sia definitivamente chiaro a tutta l’opinione pubblica chi è che, con costanza e determinazione, ovvero l’amministrazione, sta lavorando per cercare di risolvere, con fatti concreti l’emergenza abitativa e chi, invece fa solo della mera attività propagandistica e politica per fini personali e senza alcun interesse per le necessita della popolazione e delle fasce sociali più deboli”.

Pietro Tidei – Sindaco di Santa Marinella